Giovedì, 24 Luglio 2014 09:46

Ostia. Il Comune abbatte il ‘lungomuro’, aperti varchi spiaggia

Scritto da

Paolo Izzo, segretario di Radicali Roma. "Questa prima breccia, simbolo della nostra battaglia radicale per l'abbattimento del lungomuro di cemento e di illegalità"

ROMA  - Il Campidoglio entra in azione per abbattere il 'lungomuro’ di Ostia. Blitz questa mattina all'alba da parte degli agenti della Polizia locale di Roma Capitale, che intorno alle 5 di mattina, insieme alla Polizia di Stato e al Municipio X, alla presenza del vicecapo di Gabinetto e delegato del sindaco alla Sicurezza, Rossella Matarazzo, sono entrati in azione sul lido per l'apertura dei due varchi di accesso alla spiaggia ai lati del pontile, nell'area che di sera viene pedonalizzata per le iniziative estive sul lungomare.

Ad annunciare l'operazione è stato con un tweet il sindaco, Ignazio Marino: «La spiaggia è di tutti, stiamo aprendo i varchi per l'accesso al mare. Al via l'abbattimento del muro di Ostia», ha scritto il primo cittadino alle 5.25 di stamattina. Con l'aiuto di tecnici e giardinieri del Municipio, agenti e operatori hanno abbattuto il muro alla destra del pontile e scardinato il cancello alla sinistra, sradicando anche le piante che erano state messi lì dal vicino stabilimento balneare. L'operazione, durata circa 5 ore, si sta concludendo in questi momenti, ma i lavori di messa in sicurezza da parte dell'amministrazione municipale continueranno anche nei prossimi giorni per 'puntellare’ i varchi e permettere il passaggio di passeggini e carrozzine.

«A seguito del nostro esposto alla Procura della Repubblica, finalmente stamattina il Comune di Roma ha cominciato i lavori per la riapertura dei due varchi di piazza dei Ravennati al pontile di Ostia, da anni simbolo della nostra battaglia radicale per l'abbattimento del lungomuro di cemento e di illegalità", ha commentato Paolo Izzo, segretario di Radicali Roma. "Questa prima breccia - per cui esprimiamo la nostra soddisfazione - riconferma l'urgenza immediata di garantire il libero e gratuito accesso e transito alle spiagge a tutti i cittadini da ogni passaggio, compresi quelli delle concessioni. Questo, come abbiamo dimostrato con un video - che sulla pagina romana di Repubblica.tv, in quanto a visualizzazioni, è stato secondo soltanto all'omaggio dei Rolling Stones alla Capitale - attualmente a Ostia non avviene. Vanno quindi riaperti subito - e prima ancora di discutere sul nuovo Piano Utilizzo Arenili - anche altri varchi pubblici all'arenile, almeno a partire da quei 5 punti di accesso alla spiaggia previsti dal Pua del 2005, tuttora vigente, ma non attuato. E, soprattutto, si deve continuare a sorvegliare affinché gli stabilimenti rispettino l'ordinanza n. 65 del sindaco Ignazio Marino che prevede il libero transito dei cittadini per l'accesso alla battigia. Restiamo, inoltre, in attesa che la Commissione europea si esprima circa i nostri due ricorsi per violazione della direttiva Bolkestein da parte di numerosi concessionari di stabilimenti balneari, per cui riteniamo sia necessaria l'apertura di una nuova procedura di infrazione.

 

 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]