Venerdì, 28 Ottobre 2016 12:27

Caso Parioli. La madre della ragazzina sconterà la pena a Rebibbia

Scritto da

ROMA - I carabinieri del Nucleo operativo della compagnia Roma Montesacro hanno arrestato la mamma di una delle giovanissime ragazze coinvolte nel 'caso PARIOLI', relativo alla prostituzione di due minorenni e portato alla luce, nell'ottobre del 2013, dai carabinieri del Nucleo investigativo di via in Selci.

Dopo il rigetto del ricorso in Cassazione, è diventata definitiva la sentenza di condanna, emessa dalla Corte d'Appello di Roma, con le accuse di prostituzione minorile aggravata.  

I carabinieri di Roma Montesacro hanno così notificato alla donna il conseguente ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Roma. La mamma, romana di 46 anni, era stata già arrestata dai carabinieri del Nucleo investigativo di via In Selci, il 28 ottobre del 2013 in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare. Nel corso delle indagini, ricordano i carabinieri, era emerso che la donna "era perfettamente al corrente dell'attività della figlia, favorendola e percependone anche parte dei profitti". La donna sconterà la pena nel carcere di Rebibbia femminile. 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]