Martedì, 17 Gennaio 2012 10:53

Manichini impiccati a via Aurelia, protesta choc contro Equitalia

Scritto da

Alcuni manichini impiccati sono apparsi davanti alla sede di Equitalia di via Aurelia, a Roma, piazzati nella notte. L'associazione di destra "Roma Nord", rivendica l'azione. I manichini disegnati, quattro, erano appesi al primo piano del palazzo, in via Aurelia, con scritte che denunciano i "metodi di riscossione". Ad uno dei manichini ad esempio, è appeso un cartoncino: "Non ho pagato una multa da 30 euro".

"I militanti - si spiega nella nota - hanno appeso sulle vetrate alcuni manichini 'impiccati' per protestare contro i metodi di riscossione della società dell'Agenzia delle Entrate". Nel comunicato, lasciato sulle vetrate, si legge: "A seguito delle preoccupanti notizie sui numerosi suicidi per debiti dovuti nei confronti delle istituzioni varie Roma Nord con un'azione dimostrativa manifesta lo sdegno nei confronti dei metodi intimidatori e violenti di riscossione coatta utilizzati prendendo la sede di Equitalia come simbolo di questa, ormai tristemente comune, pratica". "Roma Nord - prosegue la nota - si schiera con tutti quei piccoli creditori che vedono messa a repentaglio la continuità della propria attività commerciale o imprenditoriale da debiti irrisori che hanno maturato interessi e sanzioni nel corso degli anni, spesso per una falla nel sistema della comunicazione del debito".

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]