I fondamentalisti islamici e le forze curde si stanno scontrando in modo pesante a Kobane. La città curda siriana sul confine con la Turchia è oggetto di una violenta offensiva ormai da metà settembre e i raid aerei sembrano non bastare a contenerla. L’inviato speciale della presidenza statunitense John Allen ha spiegato che gli sforzi della coalizione guidata da Washington saranno anche finanziari, e non solo militari e ha detto: “Sconfiggere i fondamentalisti sul terreno richiederà una controffensiva nella quale contribuiremo ad addestrare le forze impegnate in tale controffensiva, aiuteremo con l’utilizzo delle forze aeree”.

Published in Mondo

DAMASCO - I raid aerei della coalizione non fermano l’avanzata jihadista, e la crisi umanitaria si aggrava. I miliziani hanno diffuso un video che documenta la loro azione a poca distanza dal confine della Siria con la Turchia, a Kobane, teatro ormai da metà settembre di duri combattimenti che hanno messo in fuga la popolazione locale.

Published in Mondo

Bora Bayraktar, inviato di euronews: “Mi trovo al posto di frontiera tra Turchia e Siria. Alle mie spalle la città di Kobani da dove sono fuggiti i curdi minacciati dal gruppo jihadista Stato Islamico. Ora alcuni di loro tornano indietro”. Un ritorno al teatro di guerra, per questi uomini di etnia curda. Ma al posto di frontiera soltanto le persone di passaporto siriano possono passare. 

Published in Mondo

 

SURUC - Suruc, confine tra la Turchia e la Siria. Sono 100.000 i curdi che lo hanno varcato negli ultimi giorni, sotto la minaccia degli jihadisti dello Stato islamico. I numeri sono stati diffusi dall’Alto commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite, su indicazioni del governo turco.

Published in Mondo

ROMA - A un anno di distanza dalle proteste di Gezi Park, la risposta del governo alle manifestazioni e’ piu’ incline all’abuso che mai e l’impunita’ per le violenze da parte delle forze di polizia e’ dilagante: e’ quanto afferma Amnesty International in un nuovo rapporto sulla Turchia, diffuso oggi.

Published in Diritti Umani

ROMA -  Una terribile strage è quella che è avvenuta a Soma. Il 13 maggio, nella provincia di Manisa della Turchia nord-occidentale, nella miniera di carbone sono rimasti intrappolati 787 minatori colpiti da un incendio. Il più grave disastro industriale della storia della Turchia moderna, ha indicato questa sera il ministro dell'energia Taner Yilmiz. I soccorritori, hanno tentato di salvare 400 lavoratori, intrappolati a duemila metri di profondità dopo un’esplosione che ha provocato un incendio e il crollo di una parte della struttura.

Published in Mondo

 

SOMA (TURCHIA) - La città di Soma oggi vive il suo doppio dramma: quello di aver perso 282 persone nel peggior disastro minerario mai conosciuto in Turchia e quello dell'assenza di uno Stato che ora dovrà rispondere di fronte a questi morti e soprattutto alle loro condizioni di lavoro.

Published in Mondo

ANKARA - Un'esplosione in profondità o poi le fiamme. E' questo quanto è accaduto ieri in serata nella miniera di Soma, che si trova nella provincia occidentale di Manisa, a 120 km da Smirne. Una vera tragedia, di cui solo a notte inoltrata è emerso il drammatico bilancio.

Published in Mondo

 

ANKARA - Tragedia in una miniera di carbone nella Turchia occidentale, dove un incendio ha causato il crollo di alcuni dei pozzi nell'impianto estrattivo di Manisa. 

Published in Mondo

ANKARA - Il premier turco, Erdogan, si è proclamato vincitore delle elezioni amministrative. "C'è chi cercherà di scappare domani" ha detto a migliaia di sostenitori davanti alla sede del Akp ad Ankara, "ma pagheranno per quello che hanno fatto".

Published in Mondo

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Aurisicchio Ad Takis: “Un’opportunità sinergica e nuovi stimoli”. Lucio Rovati, Presidente e Direttore Scientifico di Rottapharm Biotech; “non solo i capitali per la prima fase di sperimentazione, ma soprattutto il...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]