Martedì, 26 Dicembre 2017 11:58

L’importanza dell’indagine scientifica sulla scena del crimine

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

E’ grazie a scienza, alla tecnologia e alle sempre più evolute procedure di indagine che per i responsabili dei delitti è sempre più difficile rimanere impuniti. Oggi l’indagine scientifica ha assunto un ruolo fondamentale. Basti pensare che in uno degli ultimi casi di cronaca è bastato un singolo capello ritrovato sul luogo di un grave delitto di sangue per trovare e catturare gli autori.

Ecco perché il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano e l’Arma dei carabinieri, che ha tra i fiori all’occhiello un settore specializzato in investigazioni scientifiche, da cui dipendono i famosi “Ris di Parma”, hanno deciso di avviare un progetto di collaborazione. Obiettivo: organizzare eventi, convegni ed attività espositive su come la scienza e le tecnologia vengono utilizzati e si evolvono sulla scena del crimine.

Durante le cerimonia per la firma del protocollo d’intesa, i carabinieri hanno donato al Museo una valigetta criminalistica completa di kit per rilievi scientifici, come simbolo di cooperazione tra le istituzioni.
Al suo interno è possibile trovare le polveri e i pennelli utilizzati per esaltare le impronte digitali, i sistemi per l’evidenziazione e il prelevamento di tracce biologiche sulla scena del crimine oppure l’occorrente per i rilievi metrico fotografici.

Read 1708 times
Redazione

Correlati

Ultime da Redazione

Related items

In questa categoria: « Il Senso della Bellezza - Arte e scienza al CERN - nelle sale il 21 e 22 novembre Brain-to-Vehicle: sarà il cervello a dare i comandi all'automobile »

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

back to top

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cultura

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Passione animale

Stop al santuario per la riproduzione delle balene nell'Oceano Atlantico

Il Giappone vince ancora e il summit mondiale in Slovenia vota “no”. «È un’enorme delusione - spiega Kitty  Block di Humane Society International - hanno vinto nuovamente quelle nazioni con un...

Maria Grazia Filippi - avatar Maria Grazia Filippi