Giovedì, 07 Gennaio 2021 11:37

ENEA Tech e Cnr firmano accordo per la valorizzazione della ricerca

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Sostenere progetti finalizzati al trasferimento e alla diffusione di tecnologie, soluzioni e conoscenze sviluppate dal Consiglio nazionale delle ricerche, per contribuire alla crescita e competitività del Paese. Questo l’obiettivo dell’intesa sottoscritta da Cnr ed ENEA Tech 


Il 2021 si apre nel segno della ricerca e delle tecnologie avanzate. ENEA Tech, la fondazione che gestisce il più grande fondo italiano per il trasferimento tecnologico istituito dal Ministero dello sviluppo economico (Mise) con una dotazione di 500 milioni di euro, e il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), l’ente pubblico di ricerca nazionale cui fanno capo ben 88 istituti di ricerca, siglano un accordo di collaborazione finalizzato alla valorizzazione della ricerca scientifica e delle tecnologie innovative, favorendo l’investimento in iniziative di trasferimento tecnologico.
ENEA Tech e Cnr lavoreranno a stretto contatto con l’obiettivo di sostenere processi di trasferimento tecnologico per contribuire alla crescita e competitività del Paese. In linea con la loro specifica missione, collaboreranno per sostenere progetti e processi finalizzati al trasferimento e alla valorizzazione di tecnologie, soluzioni, conoscenze sviluppate nei laboratori e nelle strutture del Cnr.
ENEA Tech e Consiglio nazionale delle ricerche opereranno attraverso un gruppo di lavoro congiunto per le attività di scouting e valutazione di progetti, tecnologie, soluzioni, brevetti, spin-off sviluppati e costituiti attraverso le attività scientifiche e tecnologiche condotte dal Cnr.
“L’avvio della collaborazione tra il Cnr ed ENEA Tech è una straordinaria occasione per sostenere le azioni volte al trasferimento tecnologico ed alla valorizzazione della ricerca condotta all’interno dei nostri Istituti. L’obiettivo di contribuire concretamente all’innovazione ed allo sviluppo del Paese continua ad essere fra le priorità del Cnr e questo accordo rappresenta una tappa importante in questo senso”, dichiara il presidente del Cnr, Massimo Inguscio.
“Questa collaborazione è tra gli obiettivi fondanti di ENEA Tech. In Italia esistono centri di ricerca, istituzioni, laboratori di classe globale, eccellenze note e molto apprezzate nel mondo. Con il Cnr vogliamo lavorare armonicamente al dialogo tra tech transfer e ricerca applicata, per espandere e fare crescere un patrimonio di risorse e talento inestimabile. L’alleanza con un grande player della ricerca e dell’innovazione come il Cnr è un passo fondamentale in questa direzione”, è quanto ha dichiarato Salvo Mizzi, direttore generale di ENEA Tech.


ENEA Tech
Fondazione di diritto privato vigilata dal Mise la cui missione è investire in tecnologie innovative di interesse strategico nazionale e di scala globale, attraverso il Fondo per il trasferimento tecnologico istituito presso il Ministero dello sviluppo economico, con una dotazione di 500 milioni di euro. Organizzazione snella e indipendente costruita sul modello delle grandi agenzie federali statunitensi (Darpa, Barda) e di nuove agenzie EU (EIC). Per garantire velocità nel trasferimento tecnologico oltre che flessibilità di intervento per la crescita e la capacità competitiva del Paese.
Presidente Anna Tampieri, Direttore generale Salvo Mizzi. Nel Consiglio direttivo della Fondazione oltre alla presidente e al Dg Mizzi, il presidente di ENEA Federico Testa, mentre Angelo Miglietta è il presidente del Collegio dei revisori.


Cnr

Il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) è un Ente pubblico di ricerca nazionale con competenze multidisciplinari, vigilato dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (Mur). Fondato nel 1923, ha il compito di realizzare progetti di ricerca scientifica nei principali settori della conoscenza e di applicarne i risultati per lo sviluppo del Paese, promuovendo l'innovazione, l'internazionalizzazione del "sistema ricerca" e favorendo la competitività del sistema industriale.
Ogni giorno, il Cnr affronta le sfide del nostro tempo in molteplici settori: salute dell'uomo e del pianeta, ambiente ed energia, alimentazione e agricoltura sostenibile, trasporti e sistemi di produzione, ICT, nuovi materiali, sensori e aerospazio. Ma anche scienze umane e tutela del patrimonio culturale, scienze sociali, bioetica, scienze e tecnologie quantistiche, intelligenza artificiale, tecnologie abilitanti.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Cultura

Opinioni

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Ne…

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Nervi in Vaticano

Il Covis19 si sta impossessando di tutto, in tutto il mondo. Disneyland, tempio del divertimento, chiuso da tempo per evitare assembramenti, è diventato un “centro covid”, dove al posto dei...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Le cellule cancerose sarebbero in grado di proteggersi in una sorta di letergo, quando sono minacciati dal trattamento chemioterapico. E' quanto emerso in una ricerca apparsa sulla rivista scientifica Cell. 

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Passione animale

Stop al santuario per la riproduzione delle balene nell'Oceano Atlantico

Il Giappone vince ancora e il summit mondiale in Slovenia vota “no”. «È un’enorme delusione - spiega Kitty  Block di Humane Society International - hanno vinto nuovamente quelle nazioni con un...

Maria Grazia Filippi - avatar Maria Grazia Filippi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]