SOCIETA'

ROMA - La corruzione e le frodi sono «patologie» che «continuano ad affliggere la pubblica amministrazione». A sottolineare «i fenomeni delittuosi» che colpiscono l'amministrazione pubblica è il procuratore generale della Corte dei conti, Mario Ristuccia, nel corso della cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario. Un fenomeno che riguarda soprattutto aiuti e contributo nazionali e dell'Ue. «I dati al riguardo non consentono ottimismi», spiega il procuratore secondo cui la situazione di «cattiva amministrazione, nonostante i progressi conseguiti in termini di efficienza, continua a caratterizzare in negativo l'immagine complessiva dell'apparato amministrativo». Inoltre, prosegue Ristuccia, una «rimarchevole diminuzione delle denunce che potrebbe dare conto fi una certa assuefazione al fenomeno verso una vera e propria 'cultura della corruzione'». Inoltre ci si «interroga in termini dubitativi» se il federalismo fiscale, renderà più diretta la relazione tra decisioni prese e risultati conseguiti «ovvero possa avere l'effetto contrario di aumentare la corruzione». Su questo fronte, nel 2010 le citazioni a giudizio delle procure regionali contabili sono state 227 (40 per danni alla P.A. riconducibili a corruzione e concussione; 50 da peculato e appropriazione indebita; 17 da abuso di ufficio; 95 da truffa e falso; 25 da altri reati) per un totale di circa 226milioni di euro per danni patrimoniali e di circa 4milioni e 800 mila euro per danni all'immagine. Per quanto riguarda le condanne, quelle in primo grado emesse dalle sezioni regionali contabili sono state 350 per un totale di oltre 252 milioni di euro per danni patrimoniali e 3milioni 576 mila euro per danni all'immagine della PA. In appello, sempre nel 2010, sono stati infine condannati per danni da reato contro la Pubblica amministrazione 90 agenti pubblici, per un importo complessivo di 32milioni 199 mila euro per danni patrimoniali e 4 milioni 731 mila euro per danni all'immagine.

ROMA - Molti gerarchi del partito di Berlusconi si lamentano per il fatto che "Annozero", la trasmissione di Michele Santoro, secondo loro faziosa, non dovrebbe andare in onda perché è pagata con il canone di tutti gli italiani. Cosa si dovrebbe dire allora del Tg1 di Augusto Minzolini? Il telegiornale più fazioso mai prodotto dalla Rai nella sua cinquantennale storia di aderenza acritica ai tanti governi italiani. Gl internauti si sono però organizzati. Il gruppo creato su facebook "Boicottiamo il TG1 di Augusto Minzolini" ha superato le 7.000 adesioni, anche se è stata tolta la possibilità agli amministratori di comunicare via e-mail con gli iscritti. Una petizione pubblica con lo stesso titolo è stata lanciata ora sul portale www.petizionepubblica.it. Si può aderire al link che riportiamo qui di seguito. Contribuiamo tutti al calo di ascolti, già vertiginoso, del telegiornale pubblico.

ROMA - "Il dato è tratto, Berlusconi non tornerà indietro: tenterà in tutte le maniere di cambiare la nostra carta costituzionale anche a colpi di mano in Parlamento, con una maggioranza comprata senza ritegno.

ROMA - Il papilloma virus  (Human Papillomavirus, HPV) è un virus associato all’ infezione genitale della donna e, in maniera determinante, al tumore della cervice.

ROMA - Sono passati ormai cinquant´anni da quando la pillola anticoncezionale è stata messa in commercio. Eppure, in Italia, solo una piccola minoranza di donne ne fa uso. Questo può significare due cose: o la pillola antifecondativa non funziona e ha degli effetti collaterali devastanti, oppure che le donne sono state mal informate o non informate.

ROMA - Un video realizzato da Fabio Piccione per "Parole per Ustica" reading della rassegna "Impronte di Storia" organizzata da Arci Bolzano, che vuole ricordare una strage rimasta impunita.

RAVENNA - A dispetto del suo “grande” cuore, Gino Liverani “e Ros, il Rosso” è morto - d’infarto - qualche giorno fa ad appena 68 anni. Uomo dalla scorza dura, provato dalla vita fin dalla nascita - era rimasto orfano di padre, morto in guerra ancor prima della sua nascita - Gino era come il Sangiovese, il vino della sua Romagna: all’apparenza, un pò grezzo ma schietto e sincero come ogni romagnolo che si rispetti.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Cultura

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Passione animale

Stop al santuario per la riproduzione delle balene nell'Oceano Atlantico

Il Giappone vince ancora e il summit mondiale in Slovenia vota “no”. «È un’enorme delusione - spiega Kitty  Block di Humane Society International - hanno vinto nuovamente quelle nazioni con un...

Maria Grazia Filippi - avatar Maria Grazia Filippi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]