Mercoledì, 25 Novembre 2015 09:50

Scuola. Renzi e la legge di umanità, “solo campagna elettorale”

Scritto da

Il bonus di 500 euro agli studenti non è cultura. Il governo si contraddice, si continua a investire nelle scuole private

ROMA -  Matteo Renzi, intervenendo all’evento “Italia, Europa: una risposta al terrore” che si è tenuto nella Sala degli Orazi e dei Curiazi dei Musei Capitolini, ha annunciato che proporrà di posticipare al 2017 i tagli all’IRES, per poter reinvestire tali risorse in sicurezza e cultura. “Per ogni euro in più investito sulla sicurezza ci deve essere un euro in più investito sulla cultura […] La risposta non può essere solo securitaria”.

Inutile dire che l’intervento di Renzi non è piaciuto, soprattutto agli studenti, che vivono ogni giorno sulla loro pelle la drammatica situazione della scuola. 

“E’ inaccettabile dover sempre rincorrere uscite estemporanee di Renzi - commenta Jacopo Dionisio, coordinatore nazionale dell’Unione degli Universitari. “Quella del premier è l’ennesima dichiarazione spot, della quale non si conoscono i contenuti reali, ma con cui si lanciano messaggi mediatici che assomigliano troppo a trovate elettorali più che ad un intervento credibile. Quella che lui chiama “legge di umanità” a noi sembra la più becera delle campagne elettorali: non è questo il modo di investire sul futuro dei giovani, sulla loro formazione, sulla loro cultura.”

Anche Alberto Irone, portavoce nazionale Rete Studenti Medi, non ha dubbi: “ Oltre a questo nuovo annuncio-spot il senato la scorsa notte ha approvato un emendamento all’interno della legge di stabilità che, ancora una volta, mette in discussione il ruolo della scuola pubblica e contraddice le precedenti dichiarazioni del governo. Ripetiamo da anni che continuare a finanziare le scuole paritarie evidenzia un abbandono ed un disinvestimento politico nel sistema di istruzione pubblico. Non si tratta di portare avanti muri ideologici, come afferma il sottosegretario Toccafondi, ma di valorizzare e mettere nella posizione di adempiere al ruolo che la scuola pubblica italiana ha, come viene garantito dalla Costituzione. Non accettiamo l’incremento del finanziamento di quasi 25 milioni di euro annui, è necessario tornare a finanziare le scuole pubbliche.”

E poi : “Dare un bonus di 500€ ai giovani, - aggiungono Dionisio e Irone -, dando solo indicazioni molto vaghe su come questi possono essere spesi, non è cultura: i giovani hanno bisogno di fondi strutturali per poter usufruire di servizi, non di regali una tantum. Parlare di 50 milioni investiti nel diritto alla studio come di soluzione al problema degli idonei non beneficiari, quando ne servirebbero 200, va oltre ogni decenza. Con queste misure annunciate si sposteranno teoricamente 2 miliardi di euro di una finanziaria che sembrava intoccabile, destinarne solo 50 milioni alle borse di studio, senza programmazione né cognizione del fabbisogno reale, ha il sapore di una beffa. L’unica cosa che condividiamo delle dichiarazioni del Presidente del Consiglio è che alla violenza e al terrore si risponde solo con la cultura: peccato che le sue dichiarazioni dimostrino proprio come il governo italiano non solo non sia disposto ad investirci realmente, ma anzi la utilizzi come strumento per ricevere consenso, strumentalizzando ogni vicenda possibile.”

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Passione animale

Stop al santuario per la riproduzione delle balene nell'Oceano Atlantico

Il Giappone vince ancora e il summit mondiale in Slovenia vota “no”. «È un’enorme delusione - spiega Kitty  Block di Humane Society International - hanno vinto nuovamente quelle nazioni con un...

Maria Grazia Filippi - avatar Maria Grazia Filippi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]