Martedì, 04 Gennaio 2011 14:13

Basket Nba. Celtics al fotofinish, Miami Heat 18° vittoria in 19 partite

Scritto da

Sei partite in programma in un Lunedì 3 Gennaio dove è la Eastern Conference a farla da padrone. Heat, Magic e Celtics tutte in campo e tutte vincenti contro degli avversari non proprio irresistibili.



Miami in automatico batte i Bobcats facilmente per 96-82, soffrendo solo nel primo quarto. Da quel momento in poi è dominio puro e Charlotte non ha armi sufficienti per cambiare l’andamento del match. Devastanti Lebron e Wade. Il primo con 38 punti e alcune giocate spettacolari. Il secondo con 31 punti e 11 rimbalzi. Anche i Magic sono sulla stessa falsariga degli Heat.

Orlando supera infatti i Warriors per 110-90. I Warriors per certi versi replicano la partita persa a Miami, dominano il primo tempo, con doppia cifra di vantaggio, e poi crollano nella ripresa, questa volta distrutti a rimbalzo, e “feriti” dal duo Howard (21 punti, 17 rimbalzi), Turkoglu (10 punti, 14 rimbalzi e 10 assist). Per GSW partita da dimenticare sul versante Ellis-Curry. Più difficile da ottenere invece la W dei Celtics (96-93 ai danni di Minnesota), in pratica sotto per tutto il match, ad inseguire Love, Beasley e Co. Ed in grado di prendere in mano la partita nell’ultimo quarto grazie ad un parziale di 15-4 letale, a cinque minuti dal termine. Sugli scudi per i Verdi di Boston ci sono Pierce (23 punti), Rondo (16 assist, 6 punti, 4 rimbalzi) e Ray Allen (20 punti). Vitale l’apporto dalla panchina di Harangody in fase difensiva, e di Wafer (10 punti, 5 rimbalzi) in fase offensiva.

Ad Ovest serata positiva per Nuggets, Jazz e Hornets che si liberano rispettivamente di Houston, Detroit e Philadelphia: Per New Orleans W in scioltezza contro i Sixers per 84-77. Terzo successo in fila, e record in classifica che torna sopra il 59%. Gli Hornets giocano una gran gara difensiva costringendo i Sixers a tirare con il 36% dal campo. CP3 è divino nel guidare alla sua maniera i compagni con una prova da 15 punti, 5 assist e 3 rimbalzi. Gli fanno compagnia West con 17 punti e Okafor con 13 punti e 8 rimbalzi. Stessa musica per Denver che contro Houston vince per 113-106, e sale nei posti nobili della Western. Nuggets trascinati da un Melo Anthony tornato sui suoi standard con 33 punti, 12 rimbalzi, 5 assist e 10/25 dal campo. Rockets che calano nel momento del bisogno e perdono contatto in quel quarto periodo che gli è già costato parecchie W. 13 triple a bersaglio non bastano a Martin e compagni. Mentre Nenè piazza una limpida doppia doppia da 16 punti e 11 rimbalzi. A chiudere le danze la W per 102-97 dei Jazz sui Pistons. W che permette ai Jazz di issarsi al terzo posto nel caldo West. Non che questa sia arrivata senza patemi, visto che Detroit lotta fino all’ultimo, e serviranno i liberi della staffa a pochi secondi dalla fine per mettere a tacere paure di rimonta. Risplende e non è una notizia Deron Williams con 22 punti e 10 assist, con 13/13 dalla lunetta. Fondamentali per Utah anche i 16 punti di Jefferson e i 15 a testa del duo Millsap-Kirilenko.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]