Martedì, 29 Gennaio 2013 17:33

Calcio. E' ufficiale: Balotelli è del Milan

Scritto da

ROMA - Balo ritorna alla base ma stavolta sponda rossonera: quale futuro?

Qualcuno penserà che sia l'ennesima mossa del Cavaliere che sotto ogni campagna elettorale ha regalato un asso al proprio Milan. Può darsi, sicuramente è accaduto anche questa volta, casualità. Ma veniamo a Supermario.

Il 13 agosto 2010 firma con il Manchester City lasciando l'Inter del Triplete. A soli 20 anni si porta in Inghilterra già 3 titoli italiani, 1 Supercoppa italiana, 1 Coppa Italia e 1 Champions League, tutti vinti con i colori nerazzurri.

Ora, il ''I'm not a bad boy'' - così si presentò ai citizens di Manchester - ritorna a Milano con la maglia a strisce verticali rosse e nere. Il 'non voluto' dallo stesso Presidente del Milan Berlusconi - dichiarazioni di soli pochi giorni fa - per essere 'uno non da Milan', ha l'ok proprio dallo stesso Presidente.

Sconto di 17 milioni di euro, dai 37 voluti ai 20 che effettivamente verranno incassati dal City. Loro si liberano di un calciatore dal quale forse si aspettavano di più e che più di un problema ha creato all'interno dello spogliatoio, mentre il Milan spera di rinforzarsi per risalire la classifica. Balo sarà legato al Milan per 4 anni a 4,5 milioni a stagione.

Un carattere difficile da gestire quello di Mario Balotelli, al quale tutti sono affezionati ma tutti sperano che il ragazzo possa crescere dal punto di vista comportamentale, il suo più grosso limite. Il calciatore non si discute. Ha grandi doti, fisiche e tecniche, lo ha già dimostrato e il potenziale a disposizione  ha ampi margini di miglioramento.

Ora la scommessa sta tutta qua, riuscirà mister Allegri ed il suo entourage a gestire e a catechizzare a dovere un purosangue come Supermario? Se riusciranno nell'intento, avranno fatto il colpo del decennio, altrimenti si vedrà, ma, in caso contrario, chi ci rimetterà sarà sicuramente il ragazzo. Il Milan ci ha già provato con Cassano, ma alla fine si è visto come è andata a finire, certi caratteri sono quasi incorregibili. Questa volta i tifosi rossoneri sperano in un futuro diverso, e forse lo sperano anche gli italiani, per il bene della Nazionale.

Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]