Lunedì, 08 Aprile 2013 08:08

Tennis. Coppa Davis: l’Italia si ferma ai quarti, battuti dal Canada per 3-1

Scritto da

ROMA - Finisce ai Quarti l'avventura dell'Italia di Barazzutti. A Vanouver gli azzurri si devono arrendere prima nel doppio e poi nell'ultimo singolo.

Si puntava al sorpasso nel doppio ma alla coppia Fognini-Bracciali non è riuscita la remuntada. Sotto di due set contro il duo canadese Pospisil-Nstor, gli azzurri hanno rimontato e hanno fatto addirittura sognare. Ma l’ardua cavalcata si è fermata sul più bello. Dopo il passivo di 6-4, 6-3, il pareggio con un doppio 6-3. Andati al 5° set, in vantaggio per 13-12, è arrivato il bluff e la vittoria finale è andata ai nordamericani per 15-13. Niente da fare, 2-1 per il Canada.

La speranza rimaneva tutta nelle mani di Andreas Seppi ma contro il numero 16 del mondo, Milos Raonic, non c’è stato niente da fare. L’altoatesino, sotto nei primi due set, è riuscito a vincere il terzo ma poi si è arreso al 4° (6-4 6-4 3-6 7-5). Finisce il sogno azzurro di accedere alle semifinali alle quali accederà invece il Canada che se la vedrà contro la Serbia che ha superato gli Stati Uniti.

Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]