Domenica, 15 Dicembre 2013 20:57

Formula Uno, quante novità per il 2014. Montezemolo: "Stanco di arrivare secondo"

Scritto da

ROMA - In Formula 1 si pensa già alla stagione che verrà. Dopo che la FIA (la federazione internazionale dell'automobile, ndr) ha ufficializzato il calendario 2014, i team stanno già programmando strategie e formule per spezzare l'ormai incontrastato dominio del tedesco Sebastian Vettel.

Le novità per il prossimo anno non mancano, ad iniziare da un nuovo calendario, privo dei GP di India e Sud Corea, scavalcati nelle preferenze dai gran premi di Austria e Russia. In ballo altri appuntamenti (quelli in New Jersey e Messico) che tenteranno di entrare nel mondo della F1  a partire dal 2015. Come annunciato, le sorprese non si esauriscono a nuove emozionanti piste: i piloti, infatti, saranno liberi di scegliere il proprio numero preferito, potendo selezionarlo dal 2 al 99. L'1 resterà impresso sulla macchina del pilota campione del mondo in carica (sempre se lo vorrà, ndr). Ancor più importante è quella che riguarda i punti assegnati nell'ultimo gran premo, che saranno raddoppiati per rendere la corsa alla Coppa del Mondo ancora più avvincente. Saranno così rispettivamente 50 e 36 i points riservati per il primo e il secondo classificato dell'ultimo GP di Abu Dhabi del prossimo 23 novembre. Una scelta che se fosse stata adottata negli anni scorsi avrebbe stravolto le classifiche del 2008 e del 2012: i ferraristi Felipe Massa e Fernando Alonso sarebbero stati incoronati campioni del mondo al posto di Hamilton e Vettel. Proprio il campione uscente della Red Bull, iridato per quattro volte consecutive, ha già dimostrato di non gradire per nulla la nuova formula. Questo quanto dichiarato del tedesco alla Sport Bild: "Sarebbe difficile immaginare una stagione della Bundesliga dove per le partite dell'ultima giornata i punti valgano il doppio. È assurdo e punisce i piloti che hanno lavorato duramente nel corso di tutta la stagione. Mi piacciono le antiche tradizioni in Formula 1 e non capisco questa regola". Insomma per Vettel, che presto diventerà padre, l'aria di cambiamento sembra essere pesante. Da un pilota tedesco all'altro: Adrian Sutil, dopo sei anni alla Force India, ha scelto di proseguire la propria carriera alla Sauber. L'annuncio è arrivato nelle scorse ore: gli uomini del team elvetico si sono detti orgogliosi dell'ingaggio di Adrian, perché guida esperta, affidabile e veloce. In casa Ferrari, invece, la coppia del prossimo anno è già formata: Fernando Alonso e Kimi Raikkonen. Nel corso del consueto pranzo di Natale ha preso la parola in numero uno del cavallino Luca di  Montezemolo: "Mi sono stufato di arrivare secondo - ha detto il presidente della Ferrari - abbiamo tutte le qualità e le conoscenze per ritornare sul gradino più ambito del podio. L'impegno che chiedo a voi - ha annunciato ai presenti - è di ottenere la pole position nel proprio lavoro. Voglio ringraziarvi tutti per l'impegno di mostrato, anche se resta il rammarico per la stagione appena conclusa: non è andata come avremmo voluto anche per fattori esterni. Ora vogliamo continuare a vincere grazie ai miglioramenti sugli strumenti e sulle tecnologie che Domenicali e la sua squadra stanno apportando". E' stata anche l'occasione per salutare Felipe Massa (diretto alla Williams, ndr): il brasiliano è stato autore di un lungo discorso nel quale ha ringraziato in particolar modo Domenicali e Montezemolo per l'affetto ricevuto durante gli anni con la rossa.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]