Sabato, 28 Dicembre 2013 18:25

Da Dubai le novità per Conte: “più cambi e due time-out a partita”

Scritto da

ROMA - Sul palco del Globe Soccer Awards di Dubai, con gli allenamenti che lo attendono a Vinovo in vista di Juventus-Roma del 5 Gennaio, Antonio Conte, primo candidato per il premio miglior allenatore del 2013, risponde così quando gli vengono chieste le novità che introdurrebbe nel calcio: A me piacerebbe fare più cambi e avere più giocatori in panchina per avere possibilità in più e gestire meglio la stagione.

Poi inserirei un time-out per tempo, per permettere ai giocatori di comunicare con la panchina. Il calcio è in evoluzione, a me piace studiare“.
E’ questa la ricetta per il tecnico bianconero che aggiunge: “Il segreto del mio successo? Durante la mia carriera mi sono sempre interessato e ho sempre parlato molto con i miei allenatori per capire bene quello che mi chiedevano; quando ormai avevo trent'anni ho cominciato a dare suggerimenti ai compagni in campo. Da giocatore ho avuto la fortuna di avere i migliori tecnici del mondo, Capello a parte” ha proseguito il tecnico juventino: “Non essendo particolarmente dotato, ho basato la mia carriera su corsa e sacrificio. Ora da allenatore ho cercato soluzioni per aiutare i meno dotati tecnicamente. Per fortuna sto lavorando in una società importante che mi ha messo a disposizione giocatori di qualità. Ho studiato tanti modelli di gioco, come quello del Barcellona di Guardiola.
Sul palco con lui anche l’attuale c.t della Russia, Fabio Capello, che individua altre soluzioni tra le quali l’introduzione del tempo effettivo che “eliminerebbe il problema del recupero in modo da far giocare a tutte le squadre gli stessi minuti”.
Continua quindi così il dibattito sul time-out,la consuetudine che da tempo fa da protagonista nel mondo dello sport prevista già da tempo nella pallavolo come nella pallacanestro o nel baseball o addirittura nel calcio a5, ma che nel calcio a 11 non sembra ancora poter prendere piede.
Poco tempo fa anche il c.t azzurro Cesare Prandelli, in previsione del mondiale verde-oro del prossimo anno,aveva sottolineato l’importanza dell’interruzione temporanea del gioco a richiesta di uno dei due tecnici per un calcio spettacolo più piacevole per tutti.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]