Lunedì, 14 Aprile 2014 18:48

Ferrari. Domenicali si dimette

Scritto da

ROMA - La notizia è di questa mattina e viene direttamente da Maranello. Stefano Domenicali si è dimesso dal ruolo di team principal della Ferrari.

Una decisione importante, presa da chi, in questo ambiente, ha sicuramente lasciato un ricordo indelebile. “Ci sono particolari momenti nella vita professionale di ognuno di noi in cui ci vuole il coraggio di prendere decisioni difficili e anche molto sofferte. E' ora di attuare un cambiamento importante. Da capo, mi assumo la responsabilità - come ho sempre fatto - della situazione che stiamo vivendo. Si tratta di una scelta presa con la volontà di fare qualcosa per dare una scossa al nostro ambiente e per il bene di questo gruppo, a cui sono molto legato". Questo il commento di Stefano Domenicali. Un saluto con un po’ di rammarico per questi ultimi anni in cui forse la Ferrari non è riuscita a raccogliere il lavoro seminato.” A tutti auguro che presto si possa tornare ai livelli che la Ferrari merita” ha aggiunto Domenicali, senza per nulla tentare di celare la grande stima ed affetto che lo legano ancora al cavallino. Luca di Montezemolo ha accettato le dimissioni ed ha aggiunto: Ringrazio Domenicali non solo per il costante contributo e impegno, ma per il grande senso di responsabilità che ha saputo dimostrare anche oggi anteponendo l'interesse della Ferrari al proprio. Ho stima e affetto per lui, che ho visto crescere professionalmente in questi 23 anni di lavoro insieme e per questo gli auguro ogni successo.” La pesante eredità di Domenicali è stata già affidata a Marco Mattiacci, attuale presidente e amministratore delegato di Ferrari North America, che oggi ha ricevuto ufficialmente l’incarico. Mattiacci non è certo l’ultimo arrivato in casa Ferrari. Il suo rapporto con la Rossa nasce nel 2001, e già nel 2002 ha iniziato ad occuparsi delle attività legate al marchio in Nord America. Dal 2007 al 2009 ha lavorato in Cina e in Giappone dove ha seguito il lancio Ferrari e nel 2010 è diventato amministratore delegato di Ferrari North America. Un manager di valore, a cui la Ferrari ha affidato la sua rinascita.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]