Domenica, 28 Settembre 2014 16:44

Calcio.SerieA: Roma e Juve ancora prime della classe. Alla Samp il derby della Lanterna

Scritto da

 

ROMA - La Samp vince il derby e sale al terzo posto mentre Roma e Juve non mollano un punto, vincono entrambe e rimangono appaiate in vetta alla classifica.

IL DERBY - Il derby della Lanterna è vinto dalla Sampdoria grazie ad una rete su punizione calciata al veleno da Gabbiadini (Mihajlovic docet) a un quarto d'ora dalla fine. Per il Genoa niente da fare, nonostante l'ultimo tentativo di Pinilla con un colpo di testa che Viviano neutralizza con bravura. Partita molto tesa, nervosa e ruvida, non proprio spettacolare, che la Samp riesce a portare a casa consolidando anche un 3° posto in classifica a 11 punti che la vede posizionata subito alle spalle di Roma e Juve. Gioia pittoresca e irrefrenabile per il presidente Ferrero.

ROMA-VERONA, ANCORA FLORENZI - I giallorossi superano all'Olimpico il Verona. Primo tempo tutto sommato equilibrato con i veneti che non sfruttano le poche occasioni create. Garcia, nella ripresa, cambia Ljajc per Gervinho che con la sua velocità cambia marcia alla manovra romanista.

Un'autentica freccia nel fianco della difesa scaligera che, con l'ingresso dell'ivoriano, è costretta ad arretrare e a subire la pressione giallorossa. Il vantaggio della Roma arriva al 75' da una palla persa davanti al limite dell'area del Verona: è abile Florenzi a trovare l'angolo giusto con una rasoiata ben angolata. Il raddoppio giunge all'86' e lo firma Destro con un tiro da 40 metri. Festeggia nel migliore dei modi Totti, nel giorno del proprio 38° compleanno.

ATALANTA-JUVE, NEL SEGNO DI TEVEZ - La Juventus batte l'Atalanta 3-0 a Bergamo e rimane in testa alla classifica insieme alla Roma. I bianconeri non mollano un centimetro, aggediscono gli avversari e passano al 35' con Tevez. L'Atalanta prova a giocarsela e conquista un importantissimo rigore al 59' ma Buffon neutralizza la conclusione di Denis. Si ribalta l'azione e ancora Tevez mette a segno la sua seconda rete. Nel finale all'83' trova gloria anche il subentrato Morata per la sua prima rete nel campionato italiano.  

DISASTRO INTER - Juve e Roma fanno già il vuoto dietro di sè. L'Inter cade, anzi crolla in casa contro il Cagliari per 1-4 e gioca quasi tutta la partita in dieci per la doppia ammonizione e quindi espulsione di Nagatomo. Nerazzurri troppo blandi e poco aggressivi soccombono a un Cagliari voglioso di trovare punti importantissimi per la sua classifica. In grande spolvero Ekdal autore di una tripletta.

STOP DEL MILAN - Non approfitta nemmeno il Milan che trova solo il pareggio con il Cesena. Anche Torino-Fiorentina e Chievo-Empoli terminano in parita' con 1-1. Sale il Napoli che passa contro il Sassuolo per 1-0 grazie ad una rete di Callejon.

Questa sera Udinese-Parma e Palermo-Lazio.

 

Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Arte. Il “Cencio” di Milo Manara e la Madre di Dio sotto il cielo di Siena

SIENA - Il grande filosofo Friedrich Nietzsche sosteneva che ogni verità è curva e Milo Manara l'artista che ha dipinto il Palio dedicato alla Madonna Assunta in cielo del 16...

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]