Martedì, 07 Ottobre 2014 16:55

Calcio. Uefa, 6 mesi di stop a Tavecchio per frasi razziste

Scritto da

ROMA- Stop di sei mesi alle attività in seno all'Uefa per Carlo Tavecchio, presidente Figc, per le frasi razziste pronunciate quest'estate. Lo ha deciso la Commissione Etica e Disciplina dell'Uefa. Tavecchio, si legge nel dipositivo, viene inibito da ogni attività come rappresentante Uefa, per sei mesi da oggi.

Tavecchio inoltre non potrà partecipare al prossimo Congresso Uefa in programma per il 24 marzo 2015. Infine, il presidente della Figc dovrà organizzare un evento speciale in Italia, volto ad aumentare la consapevolezza e il rispetto dei principi della risoluzione Uefa contro il razzismo. 

In una nota, la Commissione controllo, etica e disciplina della Federcalcio europea precisa che Tavecchio «sarà ineleggibile per qualsiasi posizione come dirigente Uefa», «non potrà partecipare al prossimo Congresso Uefa del 24 marzo 2015» e dovrà inoltre «organizzare un evento speciale in Italia volto ad aumentare la consapevolezza e il rispetto dei principi della risoluzione Uefa contro il razzismo». La decisione «è immediatamente esecutiva». 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Prima edizione di “Sinfonia d’impresa”, dedicata a Glauco Dei

MONTEPULCIANO - Il 22 settembre alle Cantine Dei di Montepulciano si è svolta la prima edizione di Sinfonia d'Impresa dedicata all'ingegner Glauco Dei, un industriale che ha saputo coniugare cultura...

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]