Lunedì, 12 Gennaio 2015 16:13

Calcio. La Juve supera il Napoli e distanzia la Roma

Scritto da

ROMA – La 18^ di campionato poteva diventare uno spartiacque e in parte lo è stato.  Il gap tra Juve e Roma è aumentato e ora i punti di distacco sono 3. La Roma si è fermata sul 2-2 nel derby con la Lazio, mentre la Juve ha espugnato il San Paolo battendo il Napoli per 3-1, vendicandosi della sconfitta patita nella finale di SuperCoppa proprio contro i partenopei.

Certo, sono solo 3 punti ma potrebbero essere fondamentali ai fini dello scudetto. 

IL DERBY – Nel derby, la Lazio di Pioli ha dato il meglio di sé nei primi 45 minuti, con la coppia Anderson-Mauri devastante, per poi concedere il fianco all’avversario nella seconda frazione dove è stata raggiunta due volte dall’inossidabile Totti, autore di una doppietta sempre più storica. 

Punto guadagnato o due persi per Garcia? Vista la gara, forse, è un punto guadagnato che permette ai giallorossi di limitare i danni che da un derby possono sempre scaturire. 

NAPOLI-JUVE – Un distacco colmabile anche perché la Juve vista ieri sera non è sembrata poi così tanto irresistibile. La vittoria dei bianconeri è sì arrivata, ma forse più per demerito degli uomini di Benitez che per altro. E anche per episodi fortunati, come il gol di Caceres in fuorigioco, anche se di poco, e di un colpo da biliardo di Pogba che quando vede il Napoli, evidentemente, viene ispirato realizzando reti memorabili. 

Allegri dovrà sicuramente continuare a lavorare, soprattutto in avanti dove il reparto offensivo appare spesso scollegato tra gli uomini che lo compongono.

LE MILANESI – Tra le pretendenti al terzo posto c’è da riflettere sulla situazione delle milanesi.  In casa Milan, si respira un’aria pesante: dopo la vittoria, nell’amichevole prestigiosa contro il Real Madrid durante la sosta natalizia, i rossoneri avevano alzato la cresta (compresa quella di El Shaarawy) ma la sconfitta casalinga contro il Sassuolo e il pari di sabato con il Torino (che ha letteralmente dominato il match), hanno drasticamente ridimensionato i sogni milanisti. Inzaghi traballa, oltre che per i risultati, anche per le sue scelte tecniche, molto discutibili.

Diversamente, in casa Inter, c’è aria di novità e di svolta. Questo inevitabilmente grazie a Roberto Mancini che evidentemente è riuscito a portare ottimismo e idee chiare per il futuro nerazzurro. Si inizia a vedere un po’ di squadra e soprattutto di risultati. Vittorie che dovranno continuare ad arrivare, come quella di ieri sul Genoa per 3-1, per sperare nel terzo posto. L’ingresso in Champions porterebbe moneta sonante nelle casse dell’Inter, soldi che servirebbero a ripianare gli sforzi di mercato di gennaio dovuti agli acquisti di Podolski e di Shaqiri. 

Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]