Martedì, 17 Maggio 2011 15:46

18° "ViviloSport". Intervista a Edita Pucinskaite, campionessa di ciclismo testimonial per l'Avis

Scritto da

FIRENZE - Per il diciottesimo compleanno “Vivilosport” tornerà così dal 27 al 29 Maggio prossimi al Foro Boario di Borgo San Lorenzo (Firenze – Mugello), trasformando l’area fiere borghigiana in quella palestra a cielo aperto che nelle ultime stagioni ha ospitato circa 70 mila spettatori nei suoi 3 giorni di manifestazioni, che quest’anno arriveranno a quasi 45 ore consecutive di eventi.

Visitatori che anche quest’anno saranno i veri protagonisti della festa, potendo “toccare con mano” le emozioni dei tanti sport presenti. E proprio per celebrare la maggiore età della manifestazione  molti campioni dello sport saranno ospiti delle Avis del Mugello (Borgo San Lorenzo, San Piero a Sieve, Scarperia e Vicchio di Mugello) tra cui la campionessa Edita Pucinskaite (e non solo) che domenica 29 maggio 2011 alle ore 9.00 sarà la starter della “Bimbinbici”, poi si trattiene qualche ora allo stand delle AVIS del Mugello, a disposizione degli sportivi tutti e simpatizzanti sia del ciclismo che della campionessa lituana. In relazione anche al progetto creato dalle Avis del Mugello: “Dona lo Sport 2011″.   


AVIS, l’Associazione di donatori volontari di sangue, prosegue la sensibilizzazione delle Società sportive del Mugello sul tema della donazione del sangue e della solidarietà, con la campagna “Dona lo Sport”, che ha preso il via il primo maggio in collaborazione con UISP delegazione Mugello, AICS Comitato Regionale Toscana, e il patrocinio del Comune di Borgo San Lorenzo e del CONI Provincia di Firenze . Alla campagna “Dona lo sport” le società sportive hanno aderito rendendosi disponibili a distribuire il materiale informativo sulla donazione del sangue, fornito da Avis, ai propri atleti e dirigenti e organizzare, insieme ad Avis, una “donazione di squadra” presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale di Borgo San Lorenzo. “Dona lo Sport” si concluderà Sabato 28 maggio 2011 alle 18, all’interno di Vivi lo Sport 2011, al Foro Boario di Borgo San Lorenzo, con la premiazione delle Società sportive che hanno aderito all’iniziativa (ad oggi Pallamano Mugello, Borghigiana FC, Scuderia la Torre, 1ª Compagnia Arcieri del Mugelllo, Shukukai Karate Club, Boxe Mugello. Artistica Mugello), alla presenza di alcuni testimonial d’eccezione: Alessio Anforini, Max Mugelli, Alessio Polidori e un rappresentante di spicco internazionale invitato in sinergia con la Boxe Mugello).


“Dona lo Sport” una idea, nata in Mugello, ma suggerita anche alle altre Avis della Regione Toscana, che sta cominciando a dare i suoi frutti: infatti nei giorni 20, 21 e 22 maggio 2011 i calcianti del Calcio Storico Fiorentino donano il sangue presso i centri il centro raccolta dello Iot e al centro trasfusionale di Careggi per  l’Avis Firenze. L’iniziativa è stata presentata a Palazzo Vecchio dal presidente del Calcio Storico Fiorentino Michele Pierguidi, dal presidente dell’Avis di Firenze Luigi Conti e dai rappresentanti di Azzurri, Bianchi, Rossi e Verdi.

 

Edita Pucinskaite è nata il 27 novembre 1975 a Aujoji Akmene, Lituania. Da molti anni risiede in Toscana, in provincia di Pistoia. Unica donna al Mondo ad aver indossato la maglia Gialla al Tour de France dalla prima all’ultima tappa (1998), una delle poche atlete ad aver vinto: Tour de France, Campionato del Mondo e Giro d’Italia. Ha chiuso la carriera con 98 vittorie in carnet tra cui, tanto per citare i maggiori, Tour de France (1998, 2a nel 2000), Campionato del Mondo (Verona 1999, 2a Lisbona 2001, 3a Duitama 1995, 4a Hamilton 2003 ), sei volte Campionessa della Luitania in varie specialità (1998, 1999, 2002, 2003, 2006 e 2007, 3a su strada 2007), Giro d’Italia (2006 e 2007, 2a nel 2003 e nel 2005, 3a nel 1997 e nel 2001), Campionato del Mondo Cronosquadre (3a 2008 Svezia), Giochi Olimpici di Pechino 2008 (8a su strada). Decine le gare in linea, di rilevanza internazionale vinte (Giro della Toscana nel 1999, Thuringhen Rundfahrt nel 1999, Emakumeen Bira nel 2002 e il Giro del Trentino nel 2007 tanto per citarne alcune), innumerevoli i piazzamenti a podio. Ha partecipato a diciotto Campionati del Mondo Elite e tre Giochi Olimpici (Sydney 2000, Atene 2004, Pechino 2008). Ha gareggiato nei seguenti Team: 1990-1994: Nazionale della Lituania, 1995: Team Peugeot (Francia), 1996-1999: Acca Due O Lorena (Italia), 2000-2001: Team Alfa Lum (San Marino), 2002: Team Figurella (Italia) 2003-2004: Michela Fanini Record Rox (Italia), 2005-2006: Nobili Rubinetterie Menikini Cogeas (Italia), 2007-2008: Nurnberger Versicherung (Germania), 2009-2010: Gauss RDZ Ormu (Italia).

 

Riconoscimenti più importanti: per ben tre volte ricevuta dal presidente della Repubblica Lituana: onorificenze di Granduca Gediminas di IV grado nel 1995, III grado nel 1998 e II grado nel 1999. Atleta della città di Panevezys nel 1999, Atleta Lituana dell’anno nel 1999, Cittadina onoraria di Akmene (paese natale). Fiorino d’Argento (Regione Toscana 2006), Pegaso per lo Sport (Regione Toscana 2006), Ambasciatrice Sportiva Lituana nel Mondo “Tapatybe” 2007. Premi “alla carriera: “Ruota d’Oro”, “Chiodo d’Oro” e “Umiltà vincente”. Pubblicazioni in cui è protagonista: “Beprotisku lenktyniu cempione” (Campionessa di una corsa disumana) di Vytautas Ruskys del 1999, “Kas yra kas Lietuvoje” (chi è chi in Lituania) ogni anno a partire dal 2000, “Lietuvos moterys” (Donne lituane) di Kazimiera Prunskiene (2002), “La Gran Boucle Feminine Internationale” di Pierre Boué (2003), “Vocazioni, storie di vita estreme” di Belliti e Martinetti (2000) e “L’Oro in bocca” di Felice Magnani e Enrico Valente (2009). Collabora in qualità di giornalista dal 2000 alla Rivista mensile “Ciclismo” ed è coautrice di Toscana Ciclismo 2006, 2007 e 2008. Presidente onoraria e consigliere della Ciclistica AVIS Pistoia, donatrice per l’Avis. Impegnata nella promozione del ciclismo femminile, ed iniziative benefiche legate alle due ruote.

 

L’abbiamo incontrata:


D: Un pensiero sul ciclismo oggi, in particolare il femminile
R: “E’ cambiata la preparazione: più mirata rispetto al passato, i team sono più organizzati e attrezzati, la tecnologia, in particolare nel mondo delle due ruote ha fatto davvero passi da gigante. Il livello atletico, concorrenza, agonismo sono cresciuti enormemente, emergere oggi anche in campo femminile diventa sempre più difficile. Purtroppo a fronte di tanto impegno la visibilità invece scarseggia. La sensazione è che a volte sia addirittura arretrata: lo spazio mediatico globale è rimasto ridicolo e misero, questione di scarsa cultura e mancanza di interessi. Lo stesso vale per le questioni economiche e le garanzie legate al futuro delle professioniste: inesistenti. La bici per una giovane ragazza rimane un tuffo nel vuoto, a occhi chiusi. Ci vuole tanto coraggio per scegliere questa faticosa strada. È questa, crudelmente, la realtà del ciclismo femminile odierno.”


D: Un pensiero su Edita oggi e cosa farà da grande
R: “Edita ha girato pagina, serenamente. Realizzata. In quella nuova spiccano diversi progetti, alcuni già intrapresi durante l’attività agonistica (giornalismo), altri nuovi, legati alle due ruote e non. Dalla collaborazione esterna con la rivista “Ciclismo” a quella con l’emittente televisiva TVL Pistoia, all’incarico Comunicazioni e pubbliche relazioni del Team Gauss RDZ Ormu Unico1, senza dimenticare gli impegni legati all’ANSI (Agenzia nazionale stampa interculturale), alla ciclistica AVIS Pistoia, al progetto cinematografico sul ciclismo professionistico maschile di cui è coautrice, al progetto turistico in via di sviluppo, per terminare alle girate in bici, per passione, e alla presenza a manifestazioni, convegni e ovviamente alla famiglia.”


D: Il tuo impegno nel sociale
R: “Sono una donatrice di sangue, presidente onoraria e consigliere del Team Avis Pistoia, una realtà non agonistica, nata per condividere passioni e valori. Come società organizziamo e partecipiamo agli eventi ciclistici non agonistici per sensibilizzare gli sportivi a donare e per sostenere Emergency.”

 

 

 

Ezio Alessio Gensini

Giornalista, poeta, regista, sceneggiatore. Narratore di vicende sportive e divulgatore scientifico. Apolide. Vive a Křivoklát (Boemia).

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Aurisicchio Ad Takis: “Un’opportunità sinergica e nuovi stimoli”. Lucio Rovati, Presidente e Direttore Scientifico di Rottapharm Biotech; “non solo i capitali per la prima fase di sperimentazione, ma soprattutto il...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]