Menu
Enrico Letta, l'eurottimista critico

Enrico Letta, l'eurottimista critico

Riflessioni sul nuovo libro di Enrico Letta e sul futuro...

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

“La notte della Tosca” è una tragicommedia intelligente sulla precarietà...

Articolo Uno fra memoria e futuro

Articolo Uno fra memoria e futuro

Un Tempio di Adriano listato virtualmente a lutto, uno Speranza...

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

I trasferimenti multimiliardari di armi all’Arabia Saudita da parte di...

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

Giuseppe Tornatore, Paolo Sorrentino, Nicola Piovani, Ennio Morricone, Roberto Benigni...

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

ROMA - Il 25 marzo 2017 ricorre il 60° anniversario...

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

LONDRA  - Solo nella mattina e' tornata una relativa calma...

Teatro Quirino. “La bella addormentata” del  magico Moscow State Ballet

Teatro Quirino. “La bella addormentata” del magico Moscow State Ballet

ROMA - È una di quelle arti che conservano un...

Terrorismo, a un anno dagli attacchi di Bruxelles

Terrorismo, a un anno dagli attacchi di Bruxelles

BRUXELLES - Un anno dopo gli "spaventosi attacchi" del 22...

Francia. Fillon accusato di "falso" e "truffa aggravata"

Francia. Fillon accusato di "falso" e "truffa aggravata"

PARIGI - Si aggrava la posizione penale di Francois Fillon mentre si...

Prev Next

Sci. La rinascita di Manfred Moelgg: vince lo slalom di Zagabria

Sci. La rinascita di Manfred Moelgg: vince lo slalom di Zagabria

ROMA - Un fantastico Manfred Moelgg conquista la sua terza vittoria in carriera vincendo a Zagabria lo slalom speciale valido per la Coppa del Mondo di sci, con una rimonta che ricorda l'era Tomba.

E' proprio il campione bolognese ad attendere al parterre il vincitore, condividendo con lui la gioia di questo primo posto dal sapore di rivincita, di un'atleta che della tenacia ha fatto la sua migliore arma.

Manfred non ha mai mollato, anche nei periodi più difficili e alla fine il risultato è arrivato. Bravissimo e super Manfred che a 34 anni si permette di mettere in riga campioni del calibro di Neurether e Kristoffersen, secondo e terzo distanziati rispettivamente di 72 e 77 centesimi. Dietro anche il leader Hirscher, solo sesto a 1'43.

Moelgg aveva chiuso la prima manche in un ottima quinta posizione, ma l'impresa la compie nella seconda manche, sciando alla perfezione, leggero quanto basta e sui binari sul terribile muro in prossimità del traguardo. Senza particolari sbavature, determinato e attento alle linee sul palo, ha sciato alla grande, giungento al traguardo con largo anticipo su chi lo precedeva. Si è capito subito che poteva essere un tempo da podio.

Ma, via via, la sua posizione è scalata sempre di più fino al primo posto. Una vittoria che mancava dal 2009, ottenuta a Garmisch. Questa volta è un primo posto un po' inaspettato e leggermente aiutato anche dalle condizioni meteo che ieri hanno sorriso di più all'atleta azzurro che ad altri. Ma va bene così, e grazie Manfred per averci fatto sognare in una splendida serata invernale per lo sci azzurro.

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208