Menu
Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

ROMA - Ogni anno torna la stessa domanda, qualcuno la...

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Con l’avvento del jobs act gli impiegati, le segretarie, i...

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Improvvisamente un autobus parcheggia nella piazza principale (e pedonale) di...

Fermiamo i signori della guerra

Fermiamo i signori della guerra

Trovo vergognosa l’indifferenza con cui noi assistiamo a una ‘guerra...

Gelato Festival Europa  parte alla conquista dell'Europa

Gelato Festival Europa parte alla conquista dell'Europa

Compie otto anni la prima manifestazione itinerante del gelato artigianale...

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

PYONGYANG - Un sito ufficiale nordcoreano ha avvertito gli Stati...

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

PARIGI - I risultati definitivi del primo turno delle presidenziali...

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

ROMA – “Uno nessuno centomila” è l’ultimo romanzo di Luigi...

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

ROMA - Il rispetto e la promozione dei diritti umani...

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

PARIGI - Urne aperte per 47 milioni di cittadini francesi,...

Prev Next

Un magnifico fine settimana di sport

Un magnifico fine settimana di sport

Kwiatkowski che trionfa su Sagan alla Milano-Sanremo, l'Inghilterra che, nonostante la sconfitta per 13 a 9 patita contro l'Irlanda, vince di slancio il Sei Nazioni di rugby, Carletto Mazzone che compie ottant'anni e le azzurre dello sci (Brignone, Goggia e Bassino) che conquistano l'intero podio dello slalom gigante ad Aspen, nell'ultima gara della Coppa del Mondo: un magnifico fine settimana di sport, insomma. 

Se la Milano-Sanremo, con il suo mito, la sua intensità, il suo fascino immutato, le sue asperità e la sua grandezza, segna infatti l'arrivo della primavera del ciclismo, seguendo di pochi giorni la Tirreno-Adriatico e precedendo le grandi classiche del Nord, il Sei Nazioni è diventato ormai una piacevole consuetudine di fine inverno, benché quest'anno si sia trasformato per l'Italia in un autentico calvario, conclusosi con zero vittorie, cinque sconfitte pesanti (di cui l'ultima per 29 a 0 contro la Scozia) e l'umiliazione del Cucchiaio di legno. 

Carletto Mazzone, detto anche "er Sor Magara", romano verace e romanista doc, con una lunghissima esperienza sulle panchine di mezza Italia, è invece uno di quei personaggi che mancano molto al calcio contemporaneo, essendo venuta meno una certa genuinità, una certa spontanea ingenuità, una concezione limpida e festosa dello sport e una determinata idea della vita, in cui non conta solo il risultato ma anche la correttezza, la tenacia, il bel gioco e la valorizzazione di quegli elementi che segnano la differenza fra chi ha una visione del mondo all'insegna di un minimo di umanità e chi punta, invece, sulla legge del più forte e sulla disumana sopraffazione del prossimo.

Infine, le straordinarie ragazze dello sci, al termine di una stagione tra le più felici e fortunate di sempre, con ben quarantatre podi raggiunti ed infinite emozioni regalate agli appassionati e ad un Paese più che mai bisognoso di qualche notizia positiva. 

Tre giorni di meraviglia, tre giorni all'insegna dell'agonismo e della classe, dei ricordi e della bellezza, dello spettacolo e di una competizione sana e costruttiva, le cui ricadute benefiche si avvertiranno nell'immediato e, ancor più, nei prossimi mesi. 

Per una volta, possiamo essere orgogliosi di noi stessi: di questi tempi non è poco.

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208