A 15 anni dall'ultimo successo a Kitzbühel di Kristian Ghedina, finalmente un'altra vittoria azzurra.

ROMA - In Svizzera, sulla spettacolare pista di Adelboden, lo slalom gigante va al fenomeno del momento, Ted LIGETY.

BORMIO - Vince la discesa libera di Bormio l'azzurro Dominik PARIS.

BORMIO - Oggi in scena gli uomini Jet che si sfideranno nella quarta discesa libera della stagione,  su la Stelvio, a Bormio.

A Madonna di Campiglio Marcel Hirscher mette tutti in fila. Tragedia a bordo pista: muore un addetto.

Sulla mitica pista della 3Tre, oggi è previsto uno slalom speciale valido per la coppa del mondo di sci alpino maschile.

Lunedì, 17 Dicembre 2012 13:59

Sci.Coppa del mondo: Ligety sopra a tutti

Scritto da

ROMA - Nel gigante della Gran Risa, in Alta Badia, Ted Ligety fa venire il mal di testa a tutti.

SUPERMAN LIGETY – Lo statunitense è sembrato proprio a suo agio su questa difficilissima ed insidiosissima pista, curvando a terra come un motociclista, poggiando gomiti e braccia sul ghiaccio, nel perfetto stile cowboy americano, alla Bode Miller per intenderci, tipico della sciata a stelle e strisce.Con una prova magistrale, dispensa distacchi d'altri tempi, come faceva Alberto Tomba che su questa stessa pista ha vinto 4 volte.

Il primo, alle spalle dello statunitense, è Marcel Hirscher, secondo a ben 2"04. Terzo è il francese Thomas Fanara a 3"27. Di solito con questi distacchi sono raggruppati tutti e trenta gli atleti, ma non è stato così, evidentemente, nel caso della discesa di Ligety che rifila addirittura 7 secondi all'ultimo in classifica, il povero Andre Myhrer.

GLI AZZURRI – Primo degli azzurri, Davide Simoncelli, giunto quinto con un distacco di 4''46. Visto gli altri, tutto sommato è stata una buona prova per l'azzurro che aveva chiuso la prima manche 17°. Un risultato che gli dà una nuova carica per le prossime gare.

È un vero peccato, invece, per Max Blardone, quinto a 2”82 dopo la prima manche. Max, che su questa pista ha un bel feeling, per aver vinto tre volte, voleva eguagliare il record di Tomba regalando ai colori azzurri una quarta vittoria. Così non è stato, anzi. Nella seconda prova, dopo aver guadagnato un ottimo vantaggio che gli avrebbe garantito il podio, ha compito un grave errore a metà percorso che lo ha fatto uscire di scena. Come lo stesso atleta ha affermato, errori come il suo, quando ti inclini troppo, se ti chiami Ligety e sei anche fortunato, ti rialzi, altrimenti vai giù lungo.

Ottima la prova del giovane Luca De Aliprandini che per la prima volta si qualifica per la seconda manche arrivando alla fine undicesimo. Nei trenta anche Manfred Moelgg, diciannovesimo, e Florian Eisath ventiseiesimo.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Dall'Austria un allarme da non sottovalutare

Chiunque conosca la biografia di Hitler sa che il futuro Führer non era tedesco bensì austriaco e sa anche che se c'erano due paesi in cui l'antisemitismo la faceva da...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Coaching e Creatività, sinonimi di Innovazione e Sostenibilità

La scorsa settimana sono stata ad un evento interessante, organizzato da Labozeta (http://www.labozeta.it/ ), azienda specializzata sulla sicurezza dei laboratori digitali, e l’Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208