CITTA’ DEL MESSICO - Un gruppo di manifestanti ha appiccato le fiamme al portale in legno dello storico Palazzo Nazionale a Città del Messico: un nuovo segnale della rabbia che serpeggia tra i giovani messicani per il modo in cui è stata condotta l’inchiesta sulla scomparsa di 43 studenti nello Stato di Guerrero, un mese e mezzo fa.

Published in Mondo

CITTA' DEL MESSICO - Sono stati uccisi e bruciati i 43 ragazzi scomparsi in Messico, a rivelarlo il procuratore generale, Jesus Murillo Karam. “Sono conscio dell'enorme dolore che produce questa notizia", ha detto Murillo, sottolineando che formalmente gli studenti saranno considerati "desaparecidos” finché non si potranno identificare i loro resti.

Published in Mondo

Primi arresti in Messico per il caso dei 43 studenti di Iguala scomparsi ormai da un mese. La conferma arriva dalle autorità locali. In manette sono finiti quattro membri di un potente cartello della droga. Il gruppo di narcos pare proprio essere coinvolto nel sequestro dei liceali, come risulata dagli interrogatori effettuati. “Due degli arrestati hanno confessato che diverse persone sono state consegnate loro, si presume siano gli studenti scomparsi, ha dichiarato il Procuratore Generale. 

Published in Mondo

Continuano, violente, le manifestazioni in Messico per chiedere la liberazione dei 43 studenti sequestrati un mese fa dalla polizia nello Stato di Guerrero e da questi consegnati alla criminalità organizzata. Come ha confermato il procuratore generale, sarebbe stato lo stesso sindaco della città di Iguala, José Luis Abarca, ad ordinare alla polizia municipale di dare l’assalto ai pullman degli studenti, temendo che questi venissero a dimostrare contro sua moglie, candidata a succedergli.

Published in Mondo

Dopo tre settimane di proteste per la democrazia, studenti e governo di Hong Kong avviano il dialogo. Migliaia di persone hanno assistito al confronto trasmesso in diretta tv con Carrie Lam, la numero due della Regione amministrativa cinese. Cambiano i toni, ma non le posizioni, con il governatore dell’isola che avverte: la democrazia “non è possibile” perché porterebbe “i poveri al posto di comando”: “Siamo tutti consapevoli che il primo incontro non può risolvere tutti i problemi – ha aggiunto Leung Chun-yin – Ma è un buon inizio per avviare il dialogo. Il governo e i tre segretari ascolteranno il parere della Federazione degli studenti di Hong Kong con la massima attenzione”. 

Published in Mondo

 

HONG KONG - Il capo del governo di Hong Kong ci ripensa e apre al dialogo con gli studenti, che invocano le sue dimissioni e un vero suffragio universale. Un primo incontro era stato annullato una settimana fa per volontà dell’esecutivo. Ma la nuova offerta, che segue due giorni di violenti scontri tra manifestanti e polizia, punta chiaramente a stemperare la tensione in questa provincia cinese a statuto speciale.

Published in Mondo

CITTA' DEL MESSICO - Non è stata trovata alcuna traccia di Dna dei 43 studenti scomparsi a fine settembre nel sud  del Messico tra i 28 corpi rinvenuti in diverse fosse comuni.

Published in Mondo

Un gruppo di giovani mascherati e armati di mazze da baseball ha fatto irruzione nell’Università di Istanbul per colpire gli studenti mobilitati in una protesta contro l’inerzia del governo turco davanti ai massacri di Kobane. L’aggressione, l’ennesima che accade in poche settimane e che ha causato diversi feriti, così viene descritta da una studentessa: “Ci eravamo barricati con tavoli e sedie e a un certo punto hanno cominciato a volare piatti e bicchieri.

Published in Mondo

Il ritrovamento delle fosse comuni e l’ammissione dei membri di un cartello di aver ucciso 17 ragazzi lasciano pochi dubbi sulla scomparsa di 43 studenti a Iguala in Messico. Sono già stati recuperati 28 corpi carbonizzati. La polizia federale ha arrestato 22 persone e ha emesso un mandato di cattura anche nei confronti del sindaco di Iguala. 

Published in Mondo

Devono sgomberare entro lunedì. L’avvertimento lanciato ai manifestanti dal capo del governo di Hong Kong suona in tutto e per tutto come un nuovo ultimatum. E sebbene l’uso della forza non venga esplicitato, il messaggio è che la polizia ricorrerà a ogni azione necessaria affinché le scuole possano riaprire e i 3mila impiegati del governo tornare al lavoro. 

Published in Mondo

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]