''Una reale trattativa non e' mai partita''. Cosi' l'ad della Roma, Claudio Fenucci, ospite negli studi Sky, commenta uno dei tormentoni del calciomercato, ossia Daniele de Rossi, finito nel mirino del Manchester City. ''In realtà non abbiamo ascoltato molto le proposte – ha detto il manager giallorosso - non c'e' mai stata da parte nostra la convinzione di portare fino in fondo questa trattativa e anche le cifre - dice a mo' di no comment a domanda precisa sull'entita' dell'offerta - lasciano il tempo che trovano. De Rossi - ha aggiunto Fenucci - e' un calciatore diverso dagli altri, sia per caratteristiche, sia per quello che puo' dare in chiave futura. e prima di valutare una sua cessione ci avremmo pensato parecchio. Noi vogliamo costruire una squadra competitiva e da subito. Abbiamo ridotto la rosa, ridotto il monte salari, intrapreso la strada del risanamento e gli azionisti ci hanno supportato negli investimenti anche se abbiamo un gap di ricavi rispetto alle tre grandi (Juventus, Milan, Inter, ndr) di 90 milioni di euro. Possiamo aver sentito la cifra ma, ripeto, non e' mai partita una trattativa''. Sullo stadio, Fenucci ha ricordato che ''e' uno dei cardini di sviluppo della strategia societaria, abbiamo fatto una short list con tre-quattro aree ed entro breve definiremo il progetto''.

Published in Calcio

Mattia Destro è giallorosso. È stato finalmente raggiunto in giornata all’ora di pranzo l’accordo tra Contratto e Vigorelli, agenti dell’attaccante ventunenne del Siena, e il direttore sportivo della Roma Walter Sabatini. Dopo una lunga trattativa, Destro ha deciso di unirsi alla corte di Zdenek Zeman per un ingaggio annuo di 1,5 milioni di euro più bonus, con buona pace di Inter e Juventus che aveva messo un grosso punto interrogativo sul trasferimento nella capitale dell’attaccante con un’offerta più alta, poi pareggiata dal club capitolino. I termini dell’accordo dovrebbero portare il Genoa a riscattare metà Destro dal Siena per 7 milioni, metà Lamanna e il prestito di Verre, in comproprietà con la Roma. La società giallorossa, oltre alla metà del mediano, concede anche quella di Piscitella, 5 milioni per il prestito oneroso e un riscatto da esercitare tra un anno a 7 milioni. Più una serie di bonus che portano il totale a oltre 16 milioni. Senza eventuali sorprese, Destro sarà a Roma già mercoledì per le rituali visite mediche e per firmare il contratto con la società giallorossa. Secondo Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Genoa, Destro non avrebbe potuto scegliere meglio. “La Roma ha dimostrato di essere la squadra che più lo ha voluto, ha fatto tutto quello che era possibile fare per prendere il giocatore”, ha commentato. Dopo quasi due mesi si è conclusa così la telenovela di Destro, che da oggi vedrà il suo futuro in giallorosso.

Published in Calcio

"Siamo pronti a ripartire per fare una grande stagione". Nel giorno del raduno della Roma, il capitano Francesco Totti scalda i motori. E ad allenare il numero 10 sara' ancora Zdenek Zeman, tornato sulla panchina giallorossa dopo 13 anni. "Come l'ho trovato? Come sempre: fuma e chiacchiera poco, ma quando parla le sue parole sono importanti, pesanti" ha spiegato ai microfoni di Roma Channel.

"Zeman lo conosciamo bene, io soprattutto - ha quindi aggiunto - ha grande voglia e grandi stimoli, come sempre. Speriamo di fare un buon anno". Di sicuro, conoscendo il 4-3-3 del tecnico boemo, non mancheranno a Totti e compagni le occasioni per trovare la via della rete. "Con lui penso che gli attaccanti hanno piu' possibilita' di fare gol - ha riconosciuto il capitano romanista - Ho questa occasione e cerchero' di sfruttarla". Un po' come ha fatto Messi a Ibizia che incrociando Totti nello stesso locale non si e' fatto sfuggire l'occasione per una foto ricordo. "Ero in un ristorante a Ibiza, mi e' venuto a salutare e mi ha chiesto di fare una foto - ha ammesso il numero 10 - ma se lo avessi visto io avrei fatto lo stesso".

Per entrambi, comunque, e' stata un'estate all'insegna del relax, in cui hanno potuto seguire a distanza gli Europei in Polonia e Ucraina vinti dalla Spagna proprio sull'Italia di Prandelli. "Ha disputato un grandissimo Europeo – ha riconosciuto Totti parlando degli Azzurri - pero' alla fine hanno incontrato una squadra molto piu' forte, superiore sotto tutti i punti di vista, perciò era difficile vincere contro di loro".

Assieme a Totti, pronto a ripartire alla corte di Zeman, e' anche Nicolas Burdisso, assente dai campi da gioco dallo scorso novembre a causa del brutto infortunio al ginocchio sinistro procuratosi nella gara tra Argentina e Colombia. "Ma adesso sto molto bene, sono contento di essere tornato e ho grandi aspettative per quest'anno" il messaggio del 'Bandito' sudamericano nel giorno del raduno a Trigoria. "La mia estate e' stata buona, non mi sono fermato e ho lavorato ogni giorno – ha spiegato il difensore argentino ai microfoni del canale tematico giallorosso - Sono pronto per partire da subito con il nuovo allenatore. Saro' in gruppo, e' da oltre un mese che mi alleno bene quindi sono a disposizione".

Published in Calcio

Luis Enrique lascia la Roma. Il tecnico giallorosso ha annunciato l'addio ai giocatori sul campo d'allenamento oggi a Trigoria. Pochi minuti di colloquio al centro del campo al termine della seduta d'allenamento per dire che dopo la partita di domenica con il Cesena lascera' la panchina della Roma.

Published in Calcio

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]