ROMA - La rampognata del Presidente della Repubblica al Presidente del Consiglio raccontata oggi da qualche quotidiano, riguardo la nomina del prossimo ministro degli esteri non può passare inosservata. Anzi indica una serie di questioni politiche rilevanti. Anzi forse una in particolare. A prescindere dalle dichiarazioni retoriche o di facciata sulle varie emergenze internazionali, o ai cosiddetti "lip-service" (pure chiacchiere) rispetto al resto della politica estera, il Presidente del Consiglio non sembra avere chiaro che fare politica estera è una cosa seria.

Published in Il punto

 

ROMA - La richiesta del voto di fiducia sembra una prova di forza ma è un segno di debolezza. Il governo chiede al Parlamento una delega a legiferare mentre impedisce al Parlamento di precisare i contenuti di quella stessa delega. Il potere esecutivo si impadronisce del potere legislativo per disporne a suo piacimento, senza alcun contrappeso istituzionale. Il Senato delega per sentito dire nelle televisioni, senza quei “principi e criteri direttivi” prescritti dalla Costituzione. È l’anticipazione di un metodo che diventerà normale con la revisione costituzionale in atto.

Published in Il punto

 

ROMA - I sondaggi andrebbero presi sempre con le pinze, ma quello diffuso oggi dal Corriere della Sera, realizzato da Ipsos, apre molteplici riflessioni. Due elettori del PD su 3, infatti, hanno bocciato i sindacati. In sostanza la maggioranza degli intervistati non si sente affatto rappresentato.

Published in Il punto

ROMA - Il dibattito interno al Pd sulla legge delega lavoro è entrato nel merito. Alcuni punti, non banali, sono stati condivisi. La direzione del partito è stata utile: nella relazione di Renzi e nell’Odg approvato ci sono miglioramenti significativi.

Published in Il punto
Martedì, 05 Agosto 2014 11:00

Boschi e gufi

ROMA - Di metafore la politica italiana si ciba da sempre. Fin troppo.Il nostro paesaggio vagamente potteriano prevedeva fino a qualche mese fa la presenza di Draghi (che pare voglia nuovamente consegnare, via gufo, una missiva al governo italiano) con a fare da sfondo una catena (interrotta) di Monti (anche nella triplice versione, precedente, del Tremonti). La magia era fluviale, come è noto, dall’ampolla al Trota. Una traiettoria fortunatamente discendente, perché gli affluenti del Po sono diventati in molti casi di sinistra.

Published in Il punto

 

ROMA - Il retroscena di Goffredo de Marchis: «Lo so anch’io che una riforma come quella di Palazzo Madama andava preparata meglio sul piano culturale — spiega ai suoi fedelissimi —. Proprio perché è una riforma di portata storica, una vera svolta. Ma cambiare l’Italia coi professori è impossibile.

Published in Il punto
Venerdì, 25 Luglio 2014 16:59

Riforme, nè ostruzionismo nè tagliola

ROMA - Sulla riforma della Costituzione la situazione in Senato ha preso una brutta piega. Le riforme sono da molti anni una necessità per l’Italia ed è doveroso approvarle. Ma devono essere buone riforme. La nostra democrazia deve compiere passi in avanti, non impoverirsi. La sordità verso richieste di modifica che giungono da tutti i gruppi presenti in Senato, la volontà di imporre la “tagliola” dei tempi e l’ostruzionismo delle opposizioni hanno creato una paralisi nell’esame del testo.

Published in Il punto

ROMA - Ormai più che alla palude siamo al guazzabuglio: nella confusione massima, in cui tutti gli elementi si confondono. E una ragione c'è. Purtroppo le riforme costituzionali sono divenute in Italia – non da oggi – il terreno dello scontro, delle prove di forza, della massima divisione. È avvenuto nel 2001, nel 2005-2006, nel 2014. Proprio nella legislatura in cui più frequenti sono stati e ancora sono – da parte delle diverse forze politiche – i richiami al “cambiamento” si consuma uno scontro già visto con metodi e contenuti già abusati. Niente di nuovo, insomma.

Published in Il punto

ROMA - Come le persone, anche le parole si stancano, dice il libro dell'Ecclesiaste. Sotto il peso delle promesse, degli inganni e delle delusioni si è sfiancata perfino la parola riforma. Concediamole un po' di riposo almeno in questo dibattito.  Nessuno dei problemi istituzionali è stato risolto e molti sono stati aggravati dalla proposta di revisione costituzionale insieme con l'Italicum. Segnalo quattro questioni. 

Published in Il punto

 

ROMA- Non esiste una democrazia senza cittadini. Compito nostro dovrebbe essere quello di collegare la democrazia rappresentativa ad esperienze e a volontà di partecipazione, non di chiuderla in piccole stanze di addetti ai lavori.

Published in Il punto

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]