MESTRE (VENEZIA) - Circa 76mila lavoratori, al ritorno dalle ferie, potrebbbero non ritrovare il lavoro. A lanciare l'allarme è Giuseppe Bortolussi, presidente della Cgia di Mestre, che ha elaborato i dati Istat. Nonostante i segnali di ripresa, la Cgia stima che "nel III trimestre 2011 i posti di lavoro a rischio potrebbero essere 76mila". A pagare il prezzo più alto "i giovani (29%), le donne (9,6%) e gli stranieri (12,1%).La Cgia propone "di rivedere al ribasso i nuovi ingressi e privilegiare l'inserimento degli stranieri già presenti in Italia".

Published in Lavoro

« Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.
Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.» (Il primo articolo della Dichiarazione universale dei diritti umani.)

Published in Società
Sabato, 02 Aprile 2011 00:13

Occupazione. E’ ancora profondo rosso

In certi casi c’è davvero chi gioisce con poco.Oggi l’Istat ha diffuso dati molto preoccupanti sullo stato del lavoro e dell’occupazione in Italia.

Published in Lavoro

ROMA - I dati resi noti oggi dall’Eurostat, l’Istituto Statistico Europeo, in relazione al tasso di occupazione femminile in Europa forniscono un quadro piuttosto allarmante e parlano di una situazione tutt’altro che rosea e questo proprio alla vigilia della Festa della Donna.

Published in Società

ROMA - La Banca d'Italia lancia un allarme sull'occupazione. E' necessario ''rimuovere gli ostacoli che hanno finora impedito all'economia italiana di inserirsi nella ripresa dell'economia mondiale''. I livelli di crescita del prodotto in Italia sono troppo modesti a pari all'1% sia nel 2011 che nel nel 2012, un livello che non consente la ripresa dell'occupazione, soprattutto di quella giovanile. Nel settore privato si potrebbe espandere solo dello 0,5% sia nell'anno in corso che nel 2012. Le nostre esportazioni inoltre, potrebbero crescere solo del 6% nel 2011 e del 5,3% nel 2012 scontando perdite di competitivita' di prezzo delle imprese italiane. E' quanto evidenzia la Banca d'Italia nel Bollettino Economico diffuso oggi.

''Nel 2011 e 2012 la ripresa sarebbe trainata ancora dalle esportazioni ma risentirebbe della debolezza della domanda interna'', e delle misure di contenimento dei conti pubblici, si legge nel Bollettino Economico. Praticamente lo stesso livello di crescita del 2010. L'occupazione ha continuato a ridursi nel terzo trimestre 2010 anche se lievemente.

Questo quadro inoltre, ''è circondato da forti elementi di incertezza: da un lato i rinnovati timori sulla sostenibilità dei debiti sovrani in alcuni paesi dell'area - si legge nel Bollettino Economico - dall'altro la crescita della domanda mondiale potrebbe rivelarsi più vigorosa pur rivista al rialzo del 7%''. Per la Banca d'Italia ''è essenziale che vengano rimossi gli ostacoli strutturali che hanno finora impedito all'economia italiana di inserirsi pienamente nella ripresa dell'economia mondiale''. La riduzione degli occupati è piu' marcata tra i giovani, le imprese d'altro canto privilegiano forme di contratto più flessibili rispetto ad impieghi permanenti a tempo pieno. In questo quadro, la Banca d'Italia rileva che il pil viaggia ad un ritmo di crescita inferiore a quello dell'area euro, dove si attesta all'1,5%, che potrebbe consentire una robusta ripresa dell'occupazione anche nella nostra economia. Inoltre, l'inflazione si attesta al 2,1% nel 2011 e al 2% nel 2012, mentre i consumi crescono nell'anno in corso solo dello 0,8%.

Published in Lavoro

BRUXELLES - 144 milioni e mezzo. E' il numero di lavoratori contati nell'Europa a 16. Che diventano oltre 221 milioni se consideriamo l'Unione a 27. Lo comunica Eurostat, l'istituto europeo di statistica.

Published in Economia

ALBANO LAZIALE (Roma) - Questa mattina sono stati gli studenti delle scuole dei Castelli romani a protestare. Molti istituti hanno organizzato l'autogestione e i giovani si sono dati appuntamento ad Albano Laziale. Centinaia di ragazzi si sono riversati nelle strade del centro della cittadina laziale urlando slogan contro la cosiddetta "riforma" Gelmini.

Published in Scuola

ROMA - Il quadro all'università di Tor Vergata comprende una strana situazione riportata da alcuni giornali, tra cui Repubblica, secondo cui sembrerebbe che ci siano studenti “falce e martello” uniti a studenti “di estrema destra”.

Published in Società

ROMA - E' partita questa mattina davanti alla giunta regionale del Lazio la protesta dei 68 lavoratori della Cosisan che lottano per non perdere il loro posto lavoro.

Published in Società
Sabato, 06 Novembre 2010 08:52

L'America torna al lavoro

NEW YORK - Contro ogni previsione. 1000 ogni giorno di più. Giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre. In origine stimati in 60mila.

Published in Mondo
Pagina 2 di 2

Cerca nel sito

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

A Lamezia Terme nasce la Fondazione Dulbecco per lo studio e la produzione di anticorpi monoclonali di pronectine 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Scuola. La supremazia del banco

Scuola. La supremazia del banco

Bando europeo pubblicato, gara avviata, in attesa di aggiudicazione. In palio migliaia di banchi monoposto per una serena ripartenza delle scuole a settembre. Il dibattito pubblico intorno alla scuola ai tempi...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]