Lunedì, 16 Settembre 2013 09:10

Vela. America’s Cup. Oracle Team accorcia le distanze ma i kiwi sono a -2 dalla vittoria

Scritto da

SAN FRANCISCO – Il Defender riesce a mettere alle corde i neozelandesi nella prima regata ma l’AC72 di Dean Barker si rifà subito nella seconda.

Gli americani, quindi, riescono a strappare un altro punto (3 in totale ma 2 sono stati tolti per scontare la penalità inflitta per irregolarità nel corso delle World Series con gli AC45) ma certamente non basta per avvicinare i due Team.

Nella prima regata è il timoniere australiano, James Spithill, ad avere la meglio nel prepartenza, obbligando il suo avversario a tracciare una linea diversa lasciandolo dietro in difficoltà. Vantaggio che boa dopo boa va ad aumentare fino all’arrivo. Vedono il traguardo per primi l’equipaggio di Oracle e dopo 47” quello di Emirates Team New Zealand.

Nella seconda regata, gli equilibri vengono ristabiliti. La vittoria ritorna nelle mani del Team neozelandese che però, questa volta, ha davvero dovuto faticare tanto per mettere la prua davanti a quella di Oracle. Le due imbarcazioni si sono alternate in testa arrivando al gate 3 con un differenziale di solo 1 secondo.  Forse la battaglia, ora, si sta facendo molto interessante, le distanze tra i due catamarani iniziano ad assottigliarsi ma il finale è troppo vicino e ai kiwi mancano solo 2 vittorie per arrivare a 9 e portarsi a casa, per la terza volta, l’ambita Coppa America. 

Le regate riprenderanno martedì, alle 13.15 ora del Pacifico (le 22.15 italiane).

34th America’s Cup - Risultati (vince il primo a 9 punti)

Emirates Team New Zealand – 7

ORACLE TEAM USA – 1



Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]