Martedì, 22 Novembre 2016 19:50

Vendée Globe Vincent Riou abbandona l’Everest dei mari

Scritto da

MILANO - Vincent Riou  abbandona la Vendée Globe, dopo 16 giorni  di una navigazione, durante la quale lo abbiamo  visto tener  testa con tenacia alle barche con i foiles,  piazzandosi  tra il secondo e il quarto posto con il suo IMOCA 60 PRB. Il suo sogno si é infranto per un incidente irreparabile, un’avaria alla chiglia del suo monococco, in conseguenza a un urto contro  un oggetto galleggiante non identificato (OPNI),domenica mattina in direzone del Capo di Buona Speranza.

Se continuasse la regata, il rischio sarebbe di perdere la chiglia.” Una grande delusione” ha commentato Riou, ma  come ogni volta  bisogna continuare a vivere e per me il seguito è di avere la mia barca in sicurezza. Faro rotta verso l’Africa del Sud a Cap Town”.

La notte tra domenica e lunedi’ ho avuto un urto  al bulbo che è stato fatale” ha affermato lo skipper “ la chiglia ha cominciato a vibrare  e a spostarsi da una parte all’altra. E ho cominciato a sentire un rumore”. “Ho iniziato a farmi delle domande e chiedermi cosa potesse succedermi. Il rumore ha continuato a aumentare e ho cominciato a sentire rumori metallici”. E il terzo abbandono  dopo Tanguy de La Motte e Bertrand de Broc. L’integrità della barca è stata copromessa e restava ancora da percorrere  l’Oceano Indiano, l’Oceano Pacifico e la risalita dell’Atlantico fino a le Sables d’Olonne..Vincent Riou vincitore dell’Everest dei mari  nel 2004, quest’anno vede ripetersi lo stesso destino  di  quattro anni fa e deve rinunciare per un urto a un oggetto non identificato. Restando tra i leaders della corsa e primo con una barca senza foiles, faceva ben sperare in questo giro del mondo senza scalo e assistenza. Prende il suo posto, con una barca non dotata di foiles Paul Meilhat con piu di trecento miglia di ritardo sull’inglese Alex Thomanson ( Hugo Boss) al primo posto. Lo skipper inglese precede il francese Sebastien Josse ( Edmond de Rotschild) e Armek Le Cleac ( Banque Populaire).

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]