Alessandro Ambrosin

Alessandro Ambrosin

direttore responsabile

ROMA - Sale il timore che la nostra economia sprofondi esattamente com'è successo a quella greca. Non sono allarmismi ingiustificati, visto che l'Istat proprio oggi ha comunicato che  dopo 55 anni, l'Italia, oltre ad essere in opina recessione,  ad agosto è tornata ad essere in deflazione.

ROMA - Chissà perché, ma quando pensiamo agli Stati Uniti tornano sempre alla mente le praterie sconfinate,  i loro abitanti con i cappelli da cowboy e il sorriso stampato sulla faccia, quasi fossero bambini divertiti da tutto ciò che li circonda. Invece, la realtà è ben diversa. Dalla vicenda di Ferguson, cittadina di appena 21 mila abitanti nella contea di St. Louis, riaffiorano drammatici ricordi di segregazione e di razzismo, di povertà e abbandono, di cui spesso le cronache non parlano con tanta disinvoltura.

ROMA - Strano destino quello dell'Italia con il suo ferragosto anomalo e i suoi motivi, oggi banalmente inutili per festeggiarlo. Un tempo nell'ottavo secolo avanti Cristo questa giornata, voluta fermamente dall'imperatore Augusto, aveva il suo motivo di esistere. Era una tradizione che veniva da lontano, già allora e aveva la funzione di festeggiare la fine delle fatiche del lavoro, i raccolti della campagna e quindi l'abbondanza che la madre terra donava ai suoi abitanti.

 

L’interpretazione del concetto di musicalità dell’opera

ROMA - Mentre le Poste Italiane verseranno il finanziamento di 70 milioni di euro alla cosiddetta midco, ovvero la società cuscinetto creata ad hoc per finanziare l'alleanza Alitalia Etihad, le buste paghe dei lavoratori dovrebbero subire i primi ritocchi già dal prossimo mese.

ROMA - Alcune organizzazioni dei lavoratori devono aver raccolto l'appello di Matteo Renzi che dopo la sua investitura chiese quasi minacciosamente ai  sindacati di dargli una mano, "senza mettere i bastoni tra le ruote".  Infatti, sulla lunga trattativa tra Alitalia, governo e sindacati la Cisl-Uil e Ugl hanno già firmato l'intesa. La Cgil, invece, si è riservata di verificare il testo e di dare una risposta entro i 3 giorni.

ROMA - La vicenda Alitalia, come una matassa, si ingarbuglia sempre di più, mentre il  ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi tenta di accelerare la chiusura del tavolo dei negoziati, facendo sapere che gli esuberi si sono addirittura ridotti a 980 rispetto ai 2.251 iniziali. Una novità positiva, anche se alquanto anomala, considerando che le posizioni dettate da Etihad erano inamovibili.

ROMA - Il XII Rapporto sui Diritti Globali presentato oggi nella sede nazionale della Cgil è a dir poco drammatico. Ormai, infatti, più che di crisi dobbiamo parlare di catastrofe globale. Catastrofe che altro non è che il risultato di scelte politiche sbagliate e spesso disastrose.

ROMA - Siamo in dirittura d'arrivo. Questo fa intendere il ministro Maurizio Lupi che auspica la chiusura della trattativa tra Alitalia e Etihad entro la prossima settimana. "I tempi per assumersi le responsabili sono stretti - aggiunge il ministro - . Da martedì si lavorerà ad oltranza su tutti i punti che sono stati posti e alla fine ognuno si assumerà le sue responsabilità.

ROMA -E' indubbio che in questa fase delicata nella vicenda Alitalia si apriranno ulteriori visioni di incertezza totale. Primo perché non si fa altro che parlare di esuberi, di rotte nuove, di dubbiosi rilanci e stravolgimenti degli scali, ma nessuno conosce nel dettaglio il piano industriale che dovrebbe accompagnare questa alleanza. 

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]