Martedì, 09 Aprile 2013 09:25

Il femminicidio e l' uomo borderline. PARTE 3

Scritto da

ROMA - Partendo dal presupposto che la persona cosiddetta “normale” non esiste, parleremo di nevrotici o psicotici  ben compensati,   i quali nel momento in cui si squilibrano, si scompensano seguendo  sempre lo stesso schema.  Diverso è il caso della personalità borderline, al confine fra nevrosi e psicosi.


Una personalità assolutamente instabile, che in quanto tale può scivolare, se tutto va bene nel  versante nevrotico, ma se lo stress cui viene sottoposta  è troppo intenso scivola nel versante  psicotico.  Da queste zone può comunque  rientrare, per scivolare ancora in un versante o nell’ altro.
L’ instabilità caratterizza quindi il borderline che è  instabile nel tono dell’ umore, nell’ immagine di sé,  è incapace a fronteggiare lo stress e questo lo porta a vivere esperienze psicotiche,  vive di una rabbia intensa e inappropriata per cui perde il controllo,  si infuria, arriva allo scontro fisico, è imprevedibile quando ha reazioni esasperate di fronte al rischio , reale o presunto, di essere abbandonato. La sua rabbia  gli preclude ogni possibilità di mantenere rapporti affettivi stabili, l’ impulsività lo porta a interrompere bruscamente le relazioni poiché passa velocemente dalla idealizzazione alla svalutazione dell’ altro. E’ incapace di controllare e regolare l’ intensità delle proprie reazioni comportamentali .E’ sempre in  conflitto tra dipendenza ed autoaffermazione. L’ambivalenza affettiva gli provoca un’ intensa aggressività verso coloro dai quali dipende a causa del potere che avverte in loro.
L’impulsività, l’ aggressività, hanno un ruolo centrale nel borderline  che, se stressato, passa all’ atto rapidamente,  senza la pianificazione della propria condotta, senza riuscire ad avere  una valutazione razionale e consapevole delle  conseguenze. L’ impulsività si manifesta nel sesso, nel cibo, nell’ abuso di sostanze, nella guida spericolata, negli atteggiamenti automutilanti, nei comportamenti suicidari.
Nei momenti di forte stress il borderline manifesta sintomi dissociativi durante i quali ha la sensazione di non essere presente a se stesso e dei quali, a posteriori, non ricorda nulla. I sintomi dissociativi , i gesti automutilanti e  impulsivi, rappresentano un tentativo di regolare una emozione troppo intensa che non può essere gestita altrimenti.  E’ come se si “ anestetizzasse” nel momento in cui le emozioni che prova sono troppo intense per essere esperite.

...continua ...

Manuela Gianantoni

La Dottoressa Manuela Gianantoni Psicologa-Psicoterapeuta riceve per appuntamento presso il suo studio sito in Via Alberico Crescitelli 1A- Roma Axa. 

Per il primo contatto scrivere all’indirizzo  Email: [email protected]

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]