Martedì, 19 Ottobre 2010 16:37

“Fare inte(g)razione". XIII convegno nazionale dei centri interculturali

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

PADOVA - Si svolgerà a Padova, dal 28 al 29 ottobre, il XIII convegno nazionale dei centri interculturali “Fare inte(g)razione tra enti locali, scuola e comunità”. Un’occasione di incontro e confronto, per fare il punto sull'integrazione in Italia, a partire dalla scuola.

L'evento, organizzato dall'Assessorato alle Politiche scolastiche ed educative del Comune di Padova, in collaborazione con il centro COME di Milano, il centro interculturale di Torino e il centro documentazione di Arezzo, fondatori nel 1998 della Rete nazionale dei Centri interculturali, partirà dalla scuola vista come “laboratorio primario di integrazione interculturale, in cui le nuove generazioni crescono e imparano a stare assieme”.

Il convegno vuole affrontare il processo interculturale portando alla luce le esperienze positive. In opposizione ai media, soprattutto televisivi, che si limitano a citare episodi di violenza o storie di fallimento e di emarginazione. Molti gli esperti che interverranno per parlare di cosa sono i centri interculturali e di come fare integrazione sui territori e nelle città. Apriranno il convegno, giovedì 28 ottobre, Graziella Favaro, del centro COME e della Rete nazionale dei Centri interculturali, Maurizio Ambrosini, sociologo dell’Università di Milano, Enzo Pace, sociologo dell’Università degli studi di Padova, Tahar Lamri e Riccardo Staglianò, giornalisti e scrittori.

Saranno presenti anche Fabio Geda e Enaiatollah Akbari, autore e protagonista della storia narrata nel libro “Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari” (Edizioni Baldini Castoldi Dalai 2010). Saranno intervistati, venerdì 29 ottobre, da Vinicio Ongini, Ufficio Integrazione Ministero Istruzione Università e Ricerca, esperto di lettura e letteratura per ragazzi.

Ma cosa sono i centri interculturali? Sono luoghi, istituzionali o del privato sociale o “misti”, che fanno dell'intercultura un progetto da condividere e un programma di lavoro; costruiscono nei territori dialogo e incontro tra persone di culture diverse attraverso interventi di formazione, la promozione di occasioni di scambio e di conoscenza reciproca, percorsi di cittadinanza e progetti innovativi; promuovono la fondamentale sinergia tra istituzioni e le numerose realtà del non profit (associazioni e cooperative) impegnate quotidianamente sui temi.

Last modified on Martedì, 19 Ottobre 2010 17:47

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

ban.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

David di Donatello. Emozionata Sofia

David di Donatello. Emozionata Sofia

Quella di Sofia Loren alla serata dei David di Donatello è stata un’apparizione di pochi minuti ma di grande effetto.

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intervista alla curatrice Daniela Cotimbo. Dal 5 al 30 maggio 2021, una rassegna collettiva che offre una nuova prospettiva di indagine sulle potenzialità espressive delle tecnologie, evidenziando anche un differente...

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]