Martedì, 27 Novembre 2012 22:43

Fillea Cgil. Assemblea nazionale per il rilancio delle imprese sequestrate alle mafie

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ROMA - Ad oltre trent’anni dall’entrata in vigore della legge Rognoni - La Torre,  sono migliaia i  beni sequestrati  e confiscati alle mafie, beni mobili e immobili, aziende industriali, agricole e commerciali che attualmente sono nelle disponibilità  dello Stato e di altre amministrazioni pubbliche.

Esiguo è invece il numero delle imprese tornate a produrre, che economicamente hanno mantenuto o consolidato una situazione produttiva, aziende che rischiano, una volta concluso il lungo percorso della loro “bonifica”, di non riaprire i battenti, disperdendo il patrimonio produttivo e generando nuova disoccupazione. Una situazione su cui da tempo la Fillea ha acceso i riflettori, aprendo il proprio Osservatorio su Edilizia e Legalità  e chiedendo all’ Agenzia Nazionale dei Beni sequestrati e confiscati un impegno specifico per il recupero produttivo delle imprese bonificate.

Il 29 e 30 novembre la Fillea torna su questi temi, in un doppio appuntamento in Campania. Verrà presentata l’iniziativa  della Cgil per la raccolta di firme per la proposta di legge di iniziativa popolare   che mira a dare  futuro produttivo alle imprese sequestrate e confiscate alle mafie. E previsto l’ampliamento  della  attuale copertura degli ammortizzatori sociali,favorendo  l'emersione alla legalità  dell'azienda nel momento della gestione da parte dell'autorità  giudiziaria. E’previsto il sostegno ad un percorso di riconversione delle aziende per rilanciarle nella fase di confisca.

Si comincia il 29 a Napoli, alle ore 15 presso l’Università  Suor Orsola Benincasa, con una giornata di studio sul valore ed il significato dell’articolo 41 della Costituzione e su ruolo e funzione dello Stato nel contrasto all’economia criminale. Previsti gli interventi di Ciro Nappo, Salvatore Lo Balbo, Isaia Sales, Laura Garavini, Massimo Villone, Franco Tavella, Raffaello Magi, Federico Libertino, Bruno Frattasi, Stefania Pellegrini, Mariella Caramazza. Conclusioni affidate alla segretaria nazionale Cgil Serena Sorrentino.

Il 30 novembre, a partire dalle 9.30,  il Teatro della Legalità  di Casal di Principe ospiterà  l’Assemblea Nazionale dei delegati delle aziende sequestrate e confiscate alle mafie. Al  centro della giornata il tema del ruolo del sindacato e dell’attività  sindacale per il rilancio delle aziende bonificate dalle infiltrazioni e del ruolo dell’Agenzia Nazionale dei Beni sequestrati e confiscati. Interverranno Mario Martucci, Giovanni Sannino, Luisa Bossa, Camilla Bernabei, Claudio Giardullo,
Rosaria Capacchione, Franco Tavella, Immacolata Fede, Antonio Amato, Enzo Cuomo. Concluderà  i lavori, intorno alle 13, il segretario generale Fillea Walter Schiavella.

bianco.png