Martedì, 15 Luglio 2014 13:46

Fabio Patronelli, l'artista che dice no alle multinazionali che avvelenano l'ambiente

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nelle foto, Fabio Patronelli fa dono dei suoi dipinti a Pablo Fajardo e Oscar Herrera. Nelle foto, Fabio Patronelli fa dono dei suoi dipinti a Pablo Fajardo e Oscar Herrera.

GENOVA -  L'artista italiano Fabio Patronelli ha donato un dipinto della serie "Il fiore della speranza" all'avvocato Pablo Fajardo Mendoza, che difende le popolazioni dell'Amazzonia ecuadoriana colpite dal disastro ecologico causato dal gigante petrolifero statunitense Chevron-Texaco.

Il coraggioso legale ha vinto una storica battaglia giudiziaria nei confronti del colosso multinazionale, a favore dei nativi dell’Amazzonia, ma la Chevron-Texaco ha approfittato del suo status di multinazionale per abbandonare l’Ecuador e non pagare un solo centesimo dei nove miliardi di dollari che sarebbero vitali per le popolazioni della selva, che sono state funestate da migliaia di decessi a causa dell'avvelenamento dell'ambiente provocato dalle scorie. Patronelli ha incontrato privatamente l'avvocato Fajardo a Genova, presso l'hotel Bristol, quindi gli ha consegnato il dipinto nel corso della conferenza che il legale ha tenuto nel capoluogo ligure, a Palazzo Ducale, il 26 giugno scorso.

L'artista, che è particolarmente attivo nella difesa dell'ambiente e dei popoli nativi, contro la piaga dello sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali da parte delle multinazionali, ha inoltre fatto dono di un altro dipinto al testimone della tragedia ecologica e umanitaria Oscar Herrera. L'opera è già esposta nella sede dell'Associazione delle Vittime del disastro causato dalla Chevron-Texaco, in Ecuador. "Fabio Patronelli è un artista prezioso per il nostro mondo," ha detto Fajardo, " perché mette il suo talento al servizio della vita e di chi è perseguitato, contro l'irresponsabilità delle aziende che distruggono l'ecosistema e annientano intere popolazioni. Questo è il fine più alto che l'arte possa inseguire". Fabio Patronelli è stato invitato a tenere mostre personali in Ecuador, Perù e Brasile. Nel 2015 una personale delle sue opere della serie "La flor de la esperanza" (Il fiore della speranza) sarà organizzata a San Paolo, in Brasile. Nel frattempo, è in stampa il libro che raccoglie i suoi dipinti della serie "The Pure Source" (La Pura Sorgente), pubblicato e diffuso da Lavinia Dickinson Editore (casa editrice molto attiva nella difesa dell'ambiente e dei diritti dei popoli) in Europa, negli Usa e in Sudamerica. Recentemente l'artista ha ricevuto il Premio Internazionale Milano 2014 presso il Salotto del Consolato Generale dell'Ecuador a Milano.

 

bianco.png