Giovedì, 14 Ottobre 2021 11:07

Con “Let's Dig Down DHIP” l’Università di Pisa si apre al podcast per raccontare l’internazionalizzazione

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Uno strumento in più per rendere accessibile a tutti il tema del progetto DHIP 

Un podcast per spiegare cos’è l’internazionalizzazione nell’istruzione superiore e raccontare in particolare i temi del progetto DHIP, che mira a potenziarla nelle università latinoamericane. Sono disponibili sulle principali piattaforme di ascolto i sei episodi di “Let's Dig Down DHIP”, la collana audio curata dall’Unità Programmi Internazionali di Cooperazione, Formazione e Mobilità dell’Università di Pisa, il cui lancio ufficiale è avvenuto il 14 ottobre in occasione degli Erasmus Days 2021.  
Le due giovani voci protagoniste del podcast “Let's Dig Down DHIP”, sono quelle di Isabella Covelli e Alessio Venturini, che accorciano le distanze tra chi ascolta e chi racconta, ossia coloro che hanno partecipato attivamente al progetto. I primi due episodi sono dedicati alla presentazione di DHIP. Gli altri spiegano con semplicità cosa sono l’internazionalizzazione del curriculum, della ricerca, della terza missione e degli uffici e servizi, aiutando a sfatare qualche luogo comune. Tutti e sei in inglese, durano circa dieci minuti.  
Partito nel 2018, il progetto DHIP aveva l’obiettivo sviluppare e integrare la dimensione di internazionalizzazione degli istituti superiori dell’America Latina, in particolare di Argentina, Colombia e Paraguay. Oltre all’Università di Pisa, erano coinvolte altre 12 università e una fondazione. Venerdì 8 ottobre siè svolta la conferenza finale del progetto, un’occasione per raccogliere i frutti del lavoro di quattro anni e far sì che questi siano utili per il più ampio numero possibile di persone e istituzioni, com’è nello spirito del programma Erasmus+, che assegna alla cosiddetta “disseminazione dei risultati” un ruolo essenziale nella realizzazione dei progetti.  
“Il podcast è un mezzo ideale per intercettare l’attenzione di un pubblico non facilmente raggiungibile attraverso i canali più tradizionali, quello giovanile in primo luogo, per il quale può divenire forma attiva di formazione, coinvolgimento e partecipazione – spiega Tommaso Salamone, responsabile dell’Unità Programmi Internazionali di Cooperazione, Formazione e Mobilità dell’Università di Pisa – I dati 2020 dell’indagine IPSOS “Digital Audio Survey” confermano che i podcast riescono ad avvicinare le fasce più giovani di ascoltatori (52% di under 35) e che sempre più persone li utilizzano, anche perché i contenuti possono essere fruiti negli spostamenti quotidiani o mentre ci si dedica ad altre attività, senza necessità di rimanere incollati al video. È per questo che lo abbiamo scelto per raccontare a tutti il nostro progetto”.  


Realizzare un podcast non è semplice, è necessario adeguare il linguaggio allo strumento, creare storie che appassionino stimolando la voglia di approfondire, attingere a competenze tecniche. Per questo l’Unità Programmi Internazionali di Cooperazione, Formazione e Mobilità dell’Università di Pisa è stata affiancata da Cumbre | Altre Frequenze, collettivo di produzione audio.  


“Let's Dig Down DHIP” è disponibile sulle principali piattaforme di ascolto, Spotify, Google Podcast e Spreaker, e sul sito del progetto www.projectdhip.com. Il link diretto per l’ascolto è https://www.spreaker.com/show/lets-dig-down-dhip

Ultima modifica il Giovedì, 14 Ottobre 2021 11:10

bianco.png