Print this page
Venerdì, 09 Settembre 2011 17:29

La prostituzione sul web. Fenomeno in crescita dal 2010

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Fatti oramai noti quelli legati all’arresto dell'imprenditore pugliese Giampaolo Tarantini, 36 anni e della moglie Angela Devenuto, 34 anni, nell'ambito dell'indagine sull'estorsione da 500 mila euro ai danni di Silvio Berlusconi. L’accusa: detenzione e cessione di droga per le feste nelle ville in Sardegna.


Mezzo milione di euro è la cifra - finora accertata- della presunta estorsione ai danni del premier che sarebbe stato sollecitato a pagare per preservarsi da eventuali rischi derivabili da un possibile cambio di strategia processuale da parte di Tarantini. L’indagato è imputato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione  di giovani donne, tra cui Patrizia D'Addario, le cui rispettive prestazioni sessuali erano state procurate a Berlusconi.
Quel che affiora in questa inchiesta è la polivalenza della prostituzione, dalla tratta dei diritti umani – delle donne in particolar modo- al più squallido aumento di siti web organizzati  per la compra-vendita di escort.
Questo fenomeno in crescita dal 2010, stima una comunità  di oltre 10 mila clienti e di 6 mila prostitute. Le ragazze, in percentuale di minore età, sono di  varie nazionalità, ognuna nel portale è archiviata con tanto d'inserzioni ricche di dettagliate descrizioni, di immagini forti che non hanno bisogno di alcun commento.


Si legge nei vari approfondimenti divulgati in rete, che la prostituzione sul web , ha preso piede anche  in Italia; molte escort non solo delle principali città italiane, ma anche dalla periferia hanno da tempo iniziato a pubblicizzarsi su internet.  
Ognuna utilizza una strategia diversa per attirare il maggior numero di clienti possibile. C'è chi ha puntato sulla realizzazione di un portfolio fotografico che lascia poco spazio all'immaginazione, chi, invece, ha optato per una presentazione testuale intrigante.
E’ l’unico settore dove non c'è crisi; al riparo dalla recessione. Dietro ai portali più cliccati si nascondono- amaramente- spesso imprenditori italiani con server stranieri. A causa di leggi, poco chiare, ad personam e molte scappatoie…  il business è redditizio.

Emanuela Santilli

Correlati

Ultime da Emanuela Santilli

Related items