Martedì, 06 Marzo 2012 08:27

Il Pd, le primarie, i rottamatori, il malocchio

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Non gliene va  bene una a Bersani. Le  primarie sono diventata un incubo. Il Pd   presenta i suoi candidati e vincono quelli che hanno il sostegno di Vendola e dell’Idv, come è accaduto a Genova e  prima a Milano, Napoli e Cagliari.”

Il Pd presenta un candidato  a  sindaco di Palermo,   la parlamentare europea Rita, Borsellino, concordato con Vendola e Idv e vince  il giovane capogruppo dell’Idv  al Consiglio comunale del capoluogo, Fabrizio Ferrandelli  cacciato da Di Pietro e da Leoluca Orlando nella cui lista era stato eletto.  Ferrandelli  prende 9.945 voti, Borsellino 9.878. Ma ci sono altri due candidati. Un del Pd, Davide Faraone, consigliere regionale che porta a casa 7.975 voti e Antonella Monastra, consigliere altro consigliere comunale.

Il vincitore è sostenuto da esponenti di grosso calibro del Pd, Lumia e Cracolici sostenitori della alleanza con il presidente della regione Lombardo.  Non manca niente in questa vicenda: c'è pure la contestazione, il  riconteggio delle schede, c’è chi parla di ben diecimila dei trentamila votanti, un successo clamoroso delle primarie, che non avrebbe niente a che vedere con il centrosinistra. Sarebbero voti  “organizzati” per inquinare le acque, far perdere Borsellino, candidato più temibile del giovane Ferrandelli. Dei diecimila voti inquinanti  parla addirittura  il probabile candidato del centrodestra. Non è finita qui: Lumia sta pensando di chiedere le dimissioni di Bersani. Non è finita neppure qui. Il vicesegretario del Pd, Enrico Letta, spiega che il voto di Palermo manda in soffitta l’alleanza con Vendola e Di Pietro che gli elettori delle primarie avrebbero bocciato. Il giovane nipote di Gianni, il ciambellano di corte, la mente di Berlusconi, dimentica che fino ad ora i candidati usciti dalle primarie, l’alleanza Pd, Sel, Idv,  ha funzionato. Sono stati eletti presidenti di regione, come Vendola, sindaci di Milano, Napoli, Cagliari. Fanno notare dal Pd che i candidati sostenuti dal Pd nelle primarie tenute fino ad oggi hanno vinto ad Asti, a Lecce, a Monza a Piacenza, Oristano, L'Aquila, Parma, Verona, Alghero, Gorizia, Como. A Rieti ha vinto il candidato di SeL Simone Petrangeli con 53 voti di scarto sul candidato PD Simeoni. A Genova vittoria di Doria (indipendente). Inoltre  si sono svolte le primarie in importanti centri come Grugliasco, Sesto San Giovanni, Cittadella, Vigonza e Reggello, Castrovillari tutte vinte con candidati PD. Forse il vero problema  sta solo dentro il Pd. Se si presentano uno, due,  candidati che fanno capo al partito di Bersani, si dividono i voti e fra i due litiganti vince il terzo. Addirittura il sindaco di Firenze, il “ rottamatore “ Renzi,  va in Sicilia a fare campagna per il “ rottamatore” Faraone. Finisce che  il rottamato  è il Pd. Pensavamo che a Bersani servisse  una fattura contro  la sfiga, il malocchio. Forse gli serve anche una polizza assicurativa contro i rottama-tori.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo d…

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo di prova per valutare l’efficacia delle mascherine chirurgiche

Dai laboratori la sperimentazione di un metodo di prova per valutare in maniera fisica l’efficacia e contrastare l’emergenza 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]