Diario dalla terra

ROMA - Juliam ha ventitre anni, viene dal Mali, è stato in Libia, vive a Roma e ama la musica. “La vita è dura, molto dura. Cerca su internet Iba One! Era un mio amico, suonavamo insieme, ora lui è famoso ed io invece sono qui. Perché?”.

Mercoledì, 28 Marzo 2012 11:42

"L'amico di pelle bianca"

Scritto da

ROMA - Nel Sud del Sudan, dove finisce il Darfur e continuano i problemi. Una famiglia, un padre sindacalista, una madre cristiana e due piccole creature.

ROMA - Tutto fuori dal comune. Era il 16 ottobre 2011 e l'ufficio del Centro di Prima Accoglienza era pieno di ragazzi. Tre metri per tre e 24 storie.

Il primo gennaio 2012 Ehmad avrà 18 anni, non sarà maggiorenne, diverrà clandestino. Non ha ancora la tutela, il suo percorso per ottenere la protezione internazionale è bloccato e per quanto si possa correre contro il tempo, le possibilità di un miracolo dalla questura e dal comune sono ridotte al lumicino.

Martedì, 29 Novembre 2011 19:12

La felicità del sorriso sottile

Scritto da

Selo è convinto gli sia stata salvata la vita. Ha ripreso a parlare. E lo fa con la profondità e la nobiltà di un grande uomo. Lui che non voleva far presente agli operatori il suo malessere per non disturbare. Lui che aiuta tutti i ragazzi a fare i compiti dati a scuola. Dice che si sente “nuovamente bambino”. Ce l’ha fatta.

Martedì, 29 Novembre 2011 19:09

Una colletta per le infradito

Scritto da

Sono terminate le scarpe, sono rimaste solo dieci infradito in magazzino. In ufficio è un continuo via vai. I ragazzi chiedono qualcosa per non andare in giro scalzi. Le direttive dell’equipe sono rigide: non distribuire nulla fino a quando non saremo in grado di accontentare tutti e cinquantuno i ragazzi.

Martedì, 29 Novembre 2011 18:55

Sporcarsi le mani

Scritto da

La rivoluzione è inchinarsi per terra, toccare il suolo, sporcarsi le mani. E’ alzare la testa, delicatamente, scorgere qualcuno. Esistono due dimensione del cambiamento: il volare altrove e l’abitare il basso, il resto è la condizione del presente. Il baricentro è in continuo cambiamento, ma tollera sempre un nord relativo e un sud relativo.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]