Visualizza articoli per tag: blogger

ROMA - Occorre fare una doverosa premessa sul fatto di rivolgere spesso e volentieri l'attenzione al "personaggio" Berlusconi, o semplicemente "B.", come è solito chiamarlo il buon Travaglio.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - I giudici della quarta sezione penale di Milano, dopo attenta riflessione e analisi sulle richieste depositate dal collegio difensivo di Silvio Berlusconi, per il quale il Tribunale del Capoluogo lombardo sarebbe risultato incompetente per funzione e territorialità, hanno rispedito al mittente tutte le 16 eccezioni presentate, sottolineando che la competenza resta in carico allo stesso Tribunale, e non diversamente sarà trasferito in  altre sedi quali il Tribunale dei ministri o quello di Monza.

Pubblicato in Primo piano
Mercoledì, 29 Giugno 2011 17:33

Caso Barnett. Restivo giudicato colpevole

LONDRA - Danilo Restivo è colpevole per l' omicidio di Heather Barnett. Lo ha dichiarato una giuria del tribunale di Winchester, in Inghilterra, composta da sette uomini e cinque donne, la quale ha ascoltato stamane le conclusioni del giudice Ian Burnett che ha riepilogato tutte le fasi del dibattimento, concentrate in sette settimane di fila.

Pubblicato in Società

MILANO -  Per la prima volta il premier si presenta al Processo Mills. L'accusa è di aver corrotto con 600 mila dollari David Mills, un legale inglese, affinché testimoniasse il falso in procedimenti a suo carico.

 

Pubblicato in Primo piano

MILANO – Nuova udienza per il processo Mediatrade per Silvio Berlusconi che è arrivato in tribunale alle 10 di stamane. La nuova udienza preliminare, a porte chiuse, è facente parte di un'inchiesta su presunte irregolarità di compravendita dei diritti Tv del gruppo Mediaset che vede il premier accusato di appropriazione indebita e frode fiscale. Le indagini iniziarono nel 2005 a seguito delle perquisizioni degli uffici della Mediatrade S.p.a.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - I Pm che indagano sul caso Ruby hanno concesso una proroga di 20 giorni agli indagati Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti, i quali dovranno decidere se farsi interrogare o meno in seguito alle nuove scabrose testimonianze rivelate ai magistrati da due ragazze  che parteciparono ad una delle festine a Villa San Martino, precisamente la notte tra il 22 e il 23 agosto 2010.

Pubblicato in Primo piano

Mentre fa scena muta davanti ai magistrati, Berlusconi arringa la folla all'uscita del tribunale e a chi glielo fa notare non fornisce risposta. Prova a trasformare i suoi processi in uno scontro all'ultimo sangue con i giudici

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

MILANO – Iniziato ma subito aggiornato al 31 maggio il “processo Ruby”. L’udienza, alla quale non ha partecipato l’imputato Silvio Berlusconi, è durata cinque minuti. Il premier ha depositato tramite i suoi legali una lettera nella quale dice di voler assistere a tutte le altre udienze. Pietro Longo, uno dei suoi legali, ha riferito che “presumibilmente sarà presente il 31 maggio”.

Pubblicato in Primo piano

ROMA – Sta prendendo forza l’ipotesi estrema. Quella di mettere uno scudo di acciaio fra Berlusconi e i giudici sul caso Ruby. I gerarchi più fedeli al premier non sono unanimi ma gli indizi lasciano ritenere che si avvierà in Parlamento un procedimento finalizzato ad impedire qualsiasi processo sul caso Ruby.

Pubblicato in Primo piano
Martedì, 29 Marzo 2011 17:36

Ruby Rubacuori sul banco dei testimoni

La giovane marocchina fa parte della lista dei testimoni consegnata dalla Procura di Milano ai giudici. Anche il collegio difensivo di Berlusconi ha indicato la finta nipote di Mubarak come persona da ascoltare. Ai giudici la decisione finale sull’ammissibilità dei testimoni

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

bianco.png