Visualizza articoli per tag: cassazione

ROMA - Il caso di Emanuela Orlandi è condannato a rimanere un caso irrisolto, misterioso senza un movente e addirittura senza un colpevole o un mandante.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Stop alle parcelle gonfiate degli avvocati. Diversamente, la reazione stizzita e minacciossa del cliente, non può essere perseguita penalmente.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Rimane valido a tutti gli effetti il matrimonio di una coppia eterosessuale anche nel caso in cui uno dei due coniugi cambi la sua identità sessuale.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

PERUGIA - Amanda Knox e Raffaele Sollecito, imputati nel processo per l'omicidio, avvenuto nel novembre 2007, della studentessa inglese Meredith Kercher, sono stati assolti per non aver commesso il fatto.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Di amianto si moriva e di amianto si muore ancora e si continuerà a morire in Italia. I siti da bonificare nel nostro Paese rimangono circa 34mila e i decessi per amianto, secondo le stime, arrivano fino a 5 mila l’anno. L’Italia è uno dei Paesi non solo più esposti ma, fino alla fine degli anni '80,  è stato anche il secondo maggior produttore europeo di amianto dopo l'ex Unione Sovietica, nonché uno dei maggiori utilizzatori.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Siamo più liberi, noi giornalisti. Sulle nostre teste non incombe più la minaccia del carcere per chi è ritenuto responsabile di diffamazione. Solo in “circostanze eccezionali”, dice una sentenza depositata qualche giorno fa dalla quinta sezione della Suprema corte il giornalista può essere rinchiuso in un carcere. Dazebao ne aveva dato notizia il 13 marzo scorso.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Non al carcere per i giornalisti ritenuti responsabili di diffamazione, se non in «circostanze eccezionali».

Pubblicato in Società

CATANIA - Una donna siciliana, moglie di un pastore, che si rifiutava di avere rapporti sessuali con il marito perchè non curava la sua igiene personale ha dovuto subirli suo malgrado. L'uomo è stato condannato a due anni e mezzo di reclusione in via definitiva dalla Cassazione, che ha ritenuto inammissibile il ricorso contro la pena inflittagli dal tribunale di Catania.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Lunedì, 11 Novembre 2013 10:31

Umbria Olii. La Cassazione ristabilisca la verità

Giuseppe Coletti, Tullio Mottini,  Vladimir Todhe, Maurizio Manili meritano rispetto 

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

La compagnia aerea Itavia potrebbe essere fallita in conseguenza della “significativa attività di depistaggio” sviluppatasi attorno al disastro aereo di Ustica che avvenne il 27 giugno del 1980

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Pagina 1 di 2

bianco.png