Visualizza articoli per tag: chirugia estetica

ROMA -  Valeria Lukyanov, la ragazza ucraina che dopo aver speso 800 mila dollari in chirurgia estetica è diventata la Barbie vivente, si è fatta immortalare con due sue amiche.

Pubblicato in Tendenze
Giovedì, 28 Aprile 2011 10:13

Flavio Tosi (sindaco di Verona, Lega):

"Credo che sia mancato il peso diplomatico dell'Italia, ovvero del premier. La Francia ha fatto quello che ha voluto per motivi poco nobili, ponendo al centro di tutto il proprio interesse nazionale come fa sempre, vedi vicenda Lactalis. Nella sostanza siamo andati a traino di decisioni altrui"

Pubblicato in Citazioni
Giovedì, 28 Aprile 2011 09:57

Flavio Tosi (sindaco di Verona, Lega):

"Penso che si stia andando ben oltre ciò che abbiamo votato. Nessuno aveva mai parlato di armare i bombardieri. È una novità non soltanto non approvata, ma anche poco sensata. L'intervento è insensato dal punto di vista sia strategico, sia umanitario. Se il metro è: interveniamo ovunque vengano offesi i diritti umani, allora dovremmo fare la guerra a decine di Paesi, Cina in primis"

Pubblicato in Citazioni

ROMA - La storia, questa storia, è vecchia come il cucco. Cambiano i protagonisti della "battaglia per la verità", ma la sostanza è sempre la stessa: i manuali di storia delle scuole superiori riportano «tentativi subdoli di indottrinamento per plagiare le giovani generazioni a fini elettorali».

Pubblicato in Primo piano

VERONA - La crescita in Italia stenta da quindici anni e i tassi di sviluppo si attestano oggi intorno all'1%. Il Governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, insiste su un messaggio che si ripete in tutte le sue uscite pubbliche: è la crescita la priorità delle priorità. In Italia, è la premessa, "la crescita stenta da quindici anni". La ricetta per invertire la rotta si fonda soprattutto sulla necessità di eliminare burocrazia. "A beneficio della crescita di tutta l'economia andrebbe un assetto normativo ispirato, pragmaticamente, all'efficienza del sistema", sostiene il numero uno di Via Nazionale, evidenziando che "nonostante i passi in avanti, l'Italia si segnala ancora in tutte le classifiche internazionali per l'onerosità degli adempimenti burocratici, specie quelli addossati alle imprese".

Pubblicato in Lavoro