Visualizza articoli per tag: ciris

MILANO - Sulla rete c’è speranza. Infatti, se l’economia tradizionale fa registrare un -2%, quella digitale è cresciuta del 15-20% nell’ultimo anno. Insomma, la crisi non tocca l’e-commerce.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Venerdì, 09 Marzo 2012 17:14

Tav. Quello che il governo non dice

ROMA - Legambiente risponde al governo sul progetto NOTav. E lo fa con una serie di slide ragionate che mettono inevitabilmente in guardia il lettore sulla vera utilità di quest'opera.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Venerdì, 07 Ottobre 2011 17:12

Nobel per la pace a tre donne

OSLO - Il Nobel della pace è stato assegnato a tre donne: la presidente della Liberia Ellen Johnsonn Sirleaf, l'attivista liberiana per la pace Leymah Gbowee e l'attivista yemenita per la democrazia Tawakkul Karman. Secondo le motivazioni dei giurati, il premio alle tre donne rappresenta un riconoscimento al ruolo della donna nei processi di pace e progresso sociale nei paesi in via di sviluppo.

Nota dal Facebook EveryOne: Siamo felici per ciò che la donna, con la sua energia vitale e il suo spirito di pace e ricostruzione, rappresenta in questo mondo travagliato. Tuttavia il premio alla Johnsonn Sirleaf rappresenta un riconoscimento all'influenza che gli Usa esercitano nei paesi africani (la presidente è una personalità da loro sostenuta e imposta). Se si tiene poi conto che Ellen Johnson Sirleaf appoggiò nel 1990 la ribellione di Charles Taylor contro il presidente Doe, che si svolse producendo un bagno di sangue, ci è difficile capire come i giurati abbiano potuto vedere in lei una bianca colomba... "Una scelta stile Obama"... commenta un amico del nostro gruppo.  Già: Noi avremmo scelto Mirjam Waterman Pinkhof, Glenys Robinson, Viktoria Mohacsi, Marilina Castiglioni, Rebecca Covaciu, Alga Fessaha, Maria Teresa Roseo... donne da Nobel per la Pace!

Nelle foto, nell' ordine, Ellen Johnsonn Sirleaf, Leymah Gbowee e Tawakkul Karman

Pubblicato in Diritti Umani
Etichettato sotto

Pubblichiamo una testimonianza  di una signora della Val di Susa. Una lettera che aiuta a comprendere più di tanti discorsi che si sono susseguiti in questi giorni

Pubblicato in Primo piano

PAVIA  - Un militare della Guardia di finanzia in servizio a Pavia è stato posto agli arresti domiciliari per ordine della magistratura di Milano, per una seria di accessi abusivi a archivi informatici delle Fiamme Gialle.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

bianco.png