Visualizza articoli per tag: costituzione

Il primo provvedimento che riconosceva il diritto di voto alle donne, firmato dal Presidente del Consiglio Bonomi il 23 gennaio del 1945, fu fortemente voluto da Alcide De Gasperi e Palmiro Togliatti.

Pubblicato in Il punto
Lunedì, 05 Dicembre 2016 14:36

Ricostruiamo l'Italia insieme

Non festeggio: mi ero impegnato a non farlo, quando ancora non si conosceva l'esito del voto e l'incertezza regnava sovrana, e non lo faccio adesso che pure, grazie all'impegno gratuito e straordinario di milioni di cittadini, abbiamo salvaguardato la Costituzione, ossia l'unico bene comune che ci è rimasto in questi tempi bui.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

Vorrei precisare ulteriormente perché voto NO dopo averlo già fatto più volte. Il punto da cui vorrei partire è che la Carta Costituzionale non sia intoccabile.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

Di Enrico Bertolini e Luca Bottura. Al Teatro Brancaccio di Roma martedì 4 ottobre 2016 ore 21.00

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

ROMA - Consapevole o meno Renzi, con la sua affermazione che il suo futuro personale e' legato all’esito del referendum sulle modifiche costituzionali, contribuisce a destare interesse per un appuntamento politico che molti elettori neppure sapevano ci sarebbe stato.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Partiamo da un assioma democratico nel vero senso della parola: le riforme costituzionali di grande interesse si possono fare solo se sono largamente condivise.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - La costituzione il 29 ottobre del Comitato che sosterra' il No nel referendum confermativo sulle modifiche della Costituzione, che sono state fortemente volute dal governo Renzi e purtroppo approvate dal Senato, e' una scelta politica netta.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Domenica, 18 Ottobre 2015 15:48

Riforma costituzionale. Pregi e difetti

ROMA - Che il testo della Costituzione avesse bisogno di essere riformato in alcune sue parti non ci sono dubbi, come non ce ne sono sul fatto che l’approvazione di questa Riforma stia avvenendo con modalità discutibili e ad opera di politici non all’altezza del compito.

Pubblicato in Il punto

ROMA - Il coordinamento per la democrazia costituzionale si è presentato pubblicamente per la prima volta nell’assemblea nazionale che si è svolta il 9 marzo nella sala della regina alla Camera dei deputati. Al centro dell’Assemblea le modifiche della Costituzione e la nuova legge elettorale. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Venerdì, 30 Gennaio 2015 15:49

Quirinale. Magrone, violata la costituzione

Il Capo dello Stato non deve essere persona gradita al Presidente del Consiglio

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Pagina 1 di 5