Visualizza articoli per tag: grecia

ATENE - Il Parlamento greco ha votato a favore del piano di accordo con i creditori proposto dal premier Alexis Tsipras. Con alcun vistose defezioni di esponenti di Syriza, il partito di estrema sinistra del premier Tsipras, il Parlamento ha detto si' al piano di riforme e tagli da 13 miliardi di euro in due anni (3 in piu' rispetto a quello chiesto dai creditori prima del referendum di domenica scorsa).

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Clima di cedimento nell'aria? Non si sa. Tuttavia fa riflettere la posizione dell'ex ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis il quale avrebbe esortato oggi a respingere le proposte fatte da Alexis Tsipras a Bruxelles.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Sembra che il governo greco entro questa sera possa consegare una nuova proposta di riforme entro la mezzanotte per ottenere gli aiuti finanziari internazionali. Lo fa sapere il premier Alexis Tsipras atteso a Bruxelles.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ATENE -  Un’altra giornata decisiva per la Grecia.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Martedì, 07 Luglio 2015 21:30

Grecia, Atene prepara la sua proposta

ATENE - Il neo ministro delle Finanze Euclide Tsakalotos e successivamente il premier Alexis Tsipras si sono presentati sostanzialmente a mani vuote.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - La vicenda greca sta davvero prendendo una piega grottesca. Viene da chiedersi se Juncker a accoliti abbiano capito bene l’importanza del risultato del referendum, ma soprattutto se abbiano elaborato il fatto che le politiche economiche di austerity dell’Europa hanno prodotto lacerazioni profonde sullo stato socio economico dei cittadini. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Lunedì, 06 Luglio 2015 11:04

Grecia, il no complica la vita alla BCE

ROMA - In attesa del vertice europeo di domani preceduto da un nuovo Eurogruppo e delle intenzioni del premier Alexis Tsipras, il dossier Grecia è nella mani della Bce.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

ROMA -  "Sembra che l'uscita della Grecia sia l'inizio di una fine, ma direi una fine auspicabile perché questa Europa costruita nel senso contrario al buon senso è meglio che crepi".

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Con la larga vittoria del no (oltre il 61%) al referendum greco sull’accordo che la Troika voleva imporre al governo Tsipras, il popolo greco ha dimostrato che la paura non può mai sconfiggere la democrazia e la democrazia, in questo caso diretta, vince sempre perché rinvia al popolo sovrano la decisione ultima.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Oxi, ovvero no, è stata la parola d’ordine sancita democraticamente dal popolo greco  contro lo strapotere della troika e delle politiche dell’Europa che stanno spremendo come un’arancia lo stato ellenico.  61,31% dei voti per il NO contro il 38,69% dei SI, sono i dati conclusivi al termine dello spoglio delle schede. 

Pubblicato in Primo piano

bianco.png