Visualizza articoli per tag: sanzioni

ROMA - Le sanzioni che hanno portato allo stop alle importazioni di frutta, verdura, salumi e formaggi dall’Italia hanno provocato in Russia un vero boom nella produzione locale di prodotti Made in Italy taroccati, con la produzioni casearia russa di formaggio che nei primi quattro mesi del 2015 ha registrato un sorprendente aumento del 30 per cento e riguarda anche imitazioni di mozzarella, robiola o grana padano.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

 

L’UE approva nuove sanzioni contro Mosca

Tra reciproche accuse di violare la tregua e sporadici scontri armati, nell’Ucraina orientale continua il confronto tra le due parti in conflitto. Una condizione di stallo in cui le posizioni non cambiano. Lo hanno ribadito, anche in occasione delle celebrazioni del settantunesimo anniversario della liberazione dell’occupazione nazista, i leader filorussi dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk. “Durante i negoziati di Minsk – ha detto Alexander Zakharchenko, primo ministro dell’autoproclamata Repubblica di Donetsk – nessuno di noi ha parlato di restare parte integrante dell’Ucraina.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Le sanzioni contro la Russia per Washington hanno una valenza soprattutto geopolitica.E’ il ritorno alla guerra fredda tra le due superpotenze. Per l’Unione europea, invece, esse rischiano di creare dei grandi disastri economici e politici per l’intera area euro-asiatica. La mancanza di “personalità internazionale” dell’Europa è purtroppo nota. Con il suo indebolimento economico, l’Europa rischia anche di sottomettersi ad un nuovo atlantismo. Ciò farebbe piacere a Washington. Le sanzioni di fatto mortificano il ruolo indipendente dell’Ue e ogni sua autonoma visione strategica degli assetti geopolitici da realizzare.

Pubblicato in Focus Economia
Etichettato sotto

Forse salvo il vino con oligarca russo Tariko proprietario di Gancia

Pubblicato in Società

ROMA - Le sanzioni economiche nei confronti di uno Stato allontanano qualsiasi soluzione negoziata, invece occorre creare sempre le condizioni per risolvere i contrasti e ottenere la migliore convivenza ed il più efficace sviluppo comune. Ecco perché noi riteniamo che l’Ue, la Russia e l’Ucraina, che convivono nello spazio euro-asiatico, debbano muoversi in quest’ottica.

Pubblicato in Focus Economia
Etichettato sotto

ROMA - Il rapporto pubblicato oggi a Bruxelles dalla Commissione europea rappresenta una solenne bocciatura per l’Italia. E’ uno dei tre paesi della area UE che presentano “squilibri macroeconomici eccessivi”.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Il Presidente Letta veste i panni del piazzista e cerca di vendere un’immagine fin troppo ottimista del nostro Paese. Secondo Letta la crisi è superata ed è giunto quindi il momento di investire in Italia. L’Istat invece distribuisce i numeri sul reddito delle famiglie italiane nelle regioni e sono numeri profondamente negativi con il 2012 che vede il reddito disponibile delle famiglie diminuire, rispetto all’anno precedente, dell’1,9 per cento.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - E' arrivata una nuova inquilina nell’ appartamento accanto al mio. Ho capito che si trattava di una donna dal profumo nuovo lasciato nell’ascensore. Conosco tutte le altre essenze da anni e gli abbinamenti con cognomi, piano, interno e stagioni. Qualcuno alterna la marca quando arriva il freddo, poi il caldo, ma in fondo sono sempre le stesse. Non l'ho mai vista fino ad ora questa donna e man mano che passano i giorni traccio il suo ritratto.

Etichettato sotto

bianco.png