Visualizza articoli per tag: vinodentro

ROMA - Le vendite del vino Made in Italy sono cresciute del 12% per un valore che a fine anno supereranno per la prima volta i 100 milioni di euro, anche grazie alla spinta generata dall'iniziativa di Alibaba.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Venerdì, 24 Agosto 2012 09:41

Ciack si gira “Vinodentro”

TRENTO -  Partiranno sabato 25 agosto in Trentino, presso l’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, le riprese del film Vinodentro, diretto dal regista, sceneggiatore e produttore Ferdinando Vicentini Orgnani (regista, tra gli altri, di Mare Largo e Ilaria Alpi - Il più crudele dei giorni).

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto
Martedì, 21 Febbraio 2012 13:48

Fotovoltaico, nel Lazio 16.453 impianti funzionanti

Nel 2010 l'energia prodotta da fonti rinnovabili nel Lazio rivestiva il 6,1% del consumo finale lordo di elettricità (in Italia è stata del 20,1%, circa l'11% del consumo lordo di energia complessiva).

Pubblicato in Dazebao Roma
Etichettato sotto
Mercoledì, 28 Settembre 2011 18:33

Fotovoltaico a Taranto. Eco sì, ma non economico

TARANTO - Pannelli fotovoltaici trasparenti, che possono essere montati come vetri di finestre o come coperture di edifici e che producono elettricita' dal sole ad un costo ben piu' basso rispetto alle tradizionali celle al silicio. Si chiamano ''film sottili''.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA – Per tutta la campagna elettorale, i cittadini sono stati costretti a sentire persone, come Franco Battaglia, che asserivano che a Chernobyl si può andare a vivere benissimo, non essendoci alcun pericolo. Altri, come Chicco Testa, che ne cantavano le lodi perché è l’unica fonte di energia in grado di darci corrente a poco prezzo e far diminuire la nostra dipendenza dagli approvvigionamenti dall’estero. Naturalmente, i nuclearisti non parlavano mai del principale problema: quello delle scorie che, da solo, impedirebbe l’utilizzazione di una fonte così pericolosa e non smaltibile.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Sono centocinquanta le aziende che hanno affidato a SOS Rinnovabili il compito di avviare un'azione legale collettiva contro il decreto Romani e, di conseguenza, contro il Quarto Conto Energia che ha da poco ricevuto il via libera del Governo. Il primo ricorso, anticipa SOS Rinnovabili, verrà presentato alla Corte di Giustizia Ue, «perchè il decreto del 3 marzo scorso - così come il Commissario all'energia Oettinger ha sottolineato in una lettera inviata al ministro Romani - non recepisce la direttiva europea che prevede lo sviluppo delle rinnovabili, ma anzi limita la crescita delle energie dal sole».

Pubblicato in Società

ROMA - Il famigerato decreto Romani stabilisce le nuove regole nel settore delle energie verdi.

Pubblicato in Società