Camorra. Confiscati beni a clan quartiere Vomero per 45 milioni di euro

NAPOLI – Maxi confisca di beni per un valore di 45 milioni di euro a un esponente di spicco del clan del quartiere Vomero di Napoli Caiazzo-Cimmino. I beni erano già stati posti sotto sequestro a giugno 2011.

Da Raffaele Petrone, attualmente agli arresti domiciliari, lo Stato acquisisce 36 immobili, tra appartamenti, depositi e magazzini; 7 terreni; 4 ville a Giugliano; un negozio a Roma; due società, una con sede a Napoli e una a Roma, attive nel noleggio apparecchi per il gioco; una ditta nel settore ristorazione; una società immobiliare; quote di una sas per l’installazione di manufatti metallici; 19 rapporti bancari; 27 tra auto e moto, tra cui una Ferrari 360 Modena.

Condividi sui social

Articoli correlati

Università

Poesia

Note fuori le righe