Ilva Taranto. Borghi (Pd), Gnudi venga a riferire in Parlamento

ROMA  – «La sostituzione di Enrico Bondi con Piero Gnudi non può rappresentare in alcun modo una modifica dell’impostazione di risanamento ambientale e di rilancio produttivo disposta dal Parlamento.

La legge varata la scorsa estate, che ha visto per la prima elevare un piano industriale e di risanamento ambientale al rango legislativa, trova proprio nel recupero del territorio e nella scrupolosa applicazione del piano di risanamento ambientale la premessa per la continuazione dell’attività produttiva. Come Pd, pertanto, siamo dell’opinione che il nuovo commissario sia tenuto all’applicazione della legge, e ci attendiamo che egli debba venga a riferire alle commissioni preposte su tempi, modalità e condizioni sulle quali intende impostare il suo lavoro». Così il capogruppo Pd in commissione Ambiente, Enrico Borghi.

(Dire)

Condividi sui social

Articoli correlati

Università

Poesia

Note fuori le righe