Riconoscimento internazionale per l’intelligence italiana

ROMA – A complimentarsi con l’intelligence di casa nostra uno dei capi del Consiglio nazionale di transizione, Mustafa Al Saizli, secondo il quale è stato essenziale il ruolo dei servizi italiani non solo per gli esiti della rivoluzione ma anche è soprattutto per l’ottenuto rispetto della “no fly zone”.

Condividi sui social

Articoli correlati

Università

Poesia

Note fuori le righe