Bruna Alasia

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

VENEZIA (nostro inviato) Xavier Giannoli miracolosamente riesce a non deludere gli appassionati di Honoré de Balzac, operando una sintesi, con qualche libertà narrativa, incentrata su ciò che “Illusioni perdute” - sezione della Commédie Humaine dedicata da Balzac al mondo della carta stampata - condivide con la nostra epoca: l’uso personale dell’informazione per fare carriera,

VENEZIA (nostro inviato)Les Promesses di Thomas Kruithof racconta di Clemence, una brava e affascinante Isabelle Huppert,  nella parte di sindaca di una cittadina fuori Parigi e del suo assistente Yazid, un altrettanto efficace Reza Kateb, capo del suo staff.

Si è svolto sabato 4 settembre, alla 78ma Mostra di Venezia, un panel sull’Afghanistan al quale era presente anche il direttore artistico Alberto Barbera.

Paolo Sorrentino concorre a Venezia per il Leone d’oro con un film ricco di elementi autobiografici. Ha dato il ruolo di protagonista e suo alter ego, che chiama Fabio e come tipo fisico lo ricorda, al bravissimo Filippo Scotti, ventunenne attore napoletano.

VENEZIA (nostro inviato) – Ne “Il potere del cane” con dei colori che danno alla pellicola la patina del tempo, praterie brulle e montagne che trasmettono la solitudine interiore, l’acclamata regista neozelandese Jane Champion ha  messo in scena personaggi che sono archetipi del rapporto uomo-donna nella società rurale del secolo scorso in America, oggi indizi di una cultura maschilista diffusa.

Per il secondo anno consecutivo la Mostra di Venezia cade durante la pandemia, ma qualcosa è cambiato dal 2020 perché il mondo del cinema è tornato in circolazione: l’edizione di Venezia 2021 dal primo all’11 settembre vedrà sul tappeto rosso una passerella di stars come da tempo non accadeva.

“Josep”, film di animazione di Aurel, illustratore di Le Monde, racconta la biografia di Josep Bartoli, catalano e anche lui illustratore.

 Scimmie come noi”, è un’opera del maestro dell’animazione transalpina François Laguionie del 1999, ambientata in un universo popolato da scimmie antropomorfe

“Beast” arriva nelle sale giovedì 9 settembre, distribuito da Pier Francesco Aiello per PFA Films ed Emme Cinematografia.

Con un bombardamento di scene sanguinose, atte a suscitare impressioni forti proprie della cinematografia coreana, con l’ossessiva ripetizione del loop temporale – ovvero il rivivere fantascientifico di eventi già accaduti – “ A Day”, debutto alla regia dello sceneggiatore Cho Sun-Ho, piacerà soprattutto agli appassionati del genere.