Visualizza articoli per tag: nigeria

ROMA - Amnesty International ha sollecitato le autorita’ nigeriane a rilasciare immediatamente oltre 10 persone arrestate all’indomani dell’entrata in vigore dell’Atto sulla proibizione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso, una legge profondamente oppressiva che lede un’ampia gamma di diritti umani e discrimina sulla base del reale o percepito orientamento sessuale e dell’identita’ di genere.   Gli arresti sono stati eseguiti a partire dal 13 gennaio in vari stati della Nigeria, tra cui Anambra, Enugu, Imo e Oyo.  

Pubblicato in Diritti Umani
Etichettato sotto

LAGOS - Ad oggi nessuna novità. Questo il contenuto del messaggio inviato da Mariella - la moglie del 37enne comandante Emiliano Astarita, rapito dai pirati insieme ad altri due italiani e un ucraino al largo della Nigeria – al padre.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

 

Dai dati riportati oggi dall'Istat nel corso dell'audizione alla commissione Bilancio della Camera dei deputati in relazione alla disoccupazione in Italia non c'è davvero molto da rallegrarsi.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

«Il Mezzogiorno vede andar via parte del proprio futuro e, davanti a questo, il governo è vergognosamente inerte. Che fine hanno fatto i ministri del Sud? Dov'è il ministro Fitto? Cosa pensano le ministre Carfagna e Prestigiacomo? Dove sono tutti i figli del Mezzogiorno oggi sottosegretari?

Pubblicato in Società

ROMA - Nel Sud è emergenza giovani: due su tre sono senza un'occupazione, e oltre il 30% dei laureati under 34 non lavora e non studia.E' quanto rivela il rapporto Svimez 2011 sull'economia meridionale, che verrà presentato a fine settembre e di cui si hanno delle anticipazioni. Tra il 2003 e il 2010 al Sud gli inattivi sono aumentati di oltre 750mila unità, mentre crescono i giovani con alto livello di istruzione. Sono circa 167mila i laureati meridionali fuori dal mercato del lavoro, con situazioni critiche in Basilicata e Calabria. Al Sud sono in difficoltà anche le famiglie sul fronte dei consumi.

Pubblicato in Italia

AGRIGENTO -  Scoperti e denunciati dalla Guardia di finanza a Licata, nell'Agrigentino, 57 braccianti agricoli assunti in modo fittizio da due imprese agricole inesistenti, allo scopo di percepire indebitamente i contributi assistenziali relativi all'indennità di disoccupazione agricola e di malattia erogate dall'Inps.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

ROMA -   Anche quest'anno i dati parlano da soli: è allarme disoccupazione. L'economia italiana, infatti, è troppo debole per imprimere una svolta alla domanda di lavoro: a fronte di una crescita fra lo 0,5 e l'1% del Pil, le unità di lavoro nel 2011 registreranno ancora una flessione e il tasso di disoccupazione potrebbe salire ancora per qualche trimestre. È quanto emerge dall'analisi contenuta nel Rapporto del Cnel sul  Mercato del lavoro 2010-2011, presentata stamani a Villa Lubin, a Roma.

Pubblicato in Società

LUCCA - Pubblichiamo queste fotografie con costernazione e dolore, perché più esemplificative di fiumi di parole e sapienti editoriali. Esse offrono in modo immediato e crudo uno spaccato di cosa possa significare, oggi in Italia, essere poveri senza un lavoro e senza una famiglia.

Pubblicato in Il racconto fotografico

ROMA - Pochi giorni fa si è svolta alla Camera dei Deputati l’XIª Commissione Lavoro, l’Audizione del Censis aveva come tema l’“Indagine conoscitiva sul mercato del lavoro tra dinamiche di accesso e fattori di sviluppo”.
Il quadro delineato dal direttore generale del Censis, Giuseppe Roma, non è stato dei più rosei, secondo i dati i giovani in Italia (e non solo) sono in continua diminuzione.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Sono stati resi noti dall’Istat i dati provvisori relativi all’occupazione riferiti a marzo. Se da una parte aumenta la disoccupazione rispetto al mese di febbraio arrivando all’8,3 per cento, pari a circa 2milioni e 71 mila persone, era invece all’8,5 lo scorso, per quanto riguarda i giovani il lavoro resta un sogno nel cassetto per il 28,6 per cento delle persone di età compresa tra i 15 ed i 24 anni.

Pubblicato in Primo piano