Visualizza articoli per tag: pena

Domenica, 01 Maggio 2016 11:50

Fine pena: quando non è più necessaria

Lei non è abbastanza arrendevole, a quanto mi hanno detto. - Chi gliel’ha detto? - chiese K. (...) - Non mi chieda nomi, per favore, e corregga piuttosto il suo errore, non sia più così rigido, contro questo tribunale difendersi non si può, bisogna confessare. Faccia la sua confessione, appena può. Solo dopo se la potrà cavare, solo dopo. (Franz Kafka, Il processo)

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

Chi sbaglia paga è vero, ma la pena deve rispettare la dignità di ognuno e di ciascuno, perché rendere chi sconta la propria pena un disperato, significa alzare in percentuale la recidiva, nonché privare la società della dovuta sicurezza  e prevenzione. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

TEHERAN - In Iran essere uno spacciatore, uno stupratore, praticare l'adulterio, rubare, essere omosessuale, fare uso per tre volte di alcool o addirittura essere un apostata, cioè un eretico  infedele significa andare incontro a morte sicura.

Pubblicato in Primo piano